Grazie alle rinnovabili non si paga l’Imu
7 maggio 2012 – 18:41 | Un commento

A Tula, piccolo centro di circa 1600 anime del Sassarese, l’amministrazione comunale ha deciso di esentare i cittadini dal pagamento dell’IMU. Ciò è stato possibile grazie alle entrate derivanti dal parco eolico.

Leggi tutto »
eventi

finanziamenti

fotovoltaico

notizie

ricerca

Home » notizie

Fotovoltaico: scambio sul posto, il GSE informa

Pubblicato da il 29 marzo 2009 – 12:38151 Commenti

Dal 1° gennaio 2009, per effetto delle disposizioni contenute nella Delibera dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas 74/08, l’erogazione del servizio di sarà effettuata esclusivamente dal GSE.

In relazione a ciò, i contratti di scambio sul posto attualmente in corso con le imprese di distribuzione scadranno il 31 dicembre 2008, secondo quanto già comunicato dalle stesse.

Pertanto, coloro che hanno già in corso un contratto di scambio sul posto, nonchè i soggetti interessati ad attivare per la prima volta il servizio, dovranno presentare – tramite il portale www.gse.it – la relativa domanda al .

In relazione alla numerosità degli interessati al nuovo servizio e per consentire di gestire in un congruo arco di tempo l’iter di sottoscrizione della convenzione con il GSE, il termine entro il quale presentare l’istanza è statoprorogato al 30 giugno 2009, fermo restando che i benefici economici derivanti dall’erogazione del servizio decorreranno a partire dal 1° gennaio 2009.

Si precisa che il nuovo regime di scambio sul posto non ha alcun effetto sugli incentivi erogati agli impianti fotovoltaici e riguarda esclusivamente la regolazione dell’energia scambiata con la rete. Il passaggio dal vecchio al nuovo regime di scambio sul posto non comporta, pertanto, alcuna modifica ai meccanismi di erogazione dell’incentivo previsto per l’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici (conto energia fotovoltaico).

Il GSE, attraverso il proprio Contact Center, fornisce a tutti gli interessati le informazioni e l?assistenza sul nuovo regime e sulla relativa procedura di attivazione

151 commenti »

  • vessia giacomo scrive:

    con la nuova disposizione dello scambio sul posto gestita dal GSE l’energia immessa nella rete dell’ENEL mi deve essere .pagata dal GSE?

    Devo ricevere ancora la bolletta ENEL? in poche parole…non ho capito come funzionera’ questo scambio

  • Ciao Giacomo, grazie per l’intervento.
    L’energia immessa in rete (non necessariamente dell’Enel) ? pagata dal GSE. Si continueranno a ricevere e pagare le bollette del gestore con cui si ha il contratto di erogazione; successivamente il GSE rimborser? gli importi pagati con le bollette ad esclusione delle accise (circa 4% in meno)

  • mauro scrive:

    sono produttore fotovoltaico da kw5000 all’anno,se li consumo scambiandoli con l’enel succede che pago circa ?900 d’energia+?180 di (servizi,iva,accise,ecc) e il GSE mi rimborser? ? circa ?600!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ormai sono stato e sar? truffato. Se poi la produco e non la consumo se la gode tutta l’enel e le sue consorelle che non la regalano di sicuro.ps l’incentivo non soddisfa pienamente il mutuo,anche li la mela se la mangia la BANCA!!!!!!!!!!! ciao ,a tutti i fotovoltaici organizziamoci ———————-

  • sandri giandomenico scrive:

    Sono convinto di aver fatto una cosa importante istallando un’impianto fotovoltaico,pero’ i professionisti che ho incontrato non mi hanno mai dato la risposta che ho trovato qui. 19 aprile 2009 12:53 .Ora sono piu’
    tranquillo anche se dopo aver spedito la mia documentazione dopo 23 giorni sto aspettando la cartolina di ricevuta di ritorno.Sono contento di aver trovato questo GSE informa mi sento un po’ meglio
    .Grazie a presto

  • @ Giandomenico: grazie per gli apprezzamenti espressi riguardo alle risposte trovate in questo blog, ma non facciamo confusione: GSE informa ? solo una parte del titolo di questo articolo, non un’estensione del sito del GSE. Per la cartolina di ricevuta di ritorno non puoi che avere pazienza: arriver?.

    @Mauro: sei sicuro dei conti che hai fatto? La parte di energia che produci e non consumi puoi decidere di accantonarla per un uso successivo o pi? proficuamente venderla e il GSE te la pagher? al prezzo di mercato o gi? di l?.

  • mauro scrive:

    :twisted: ciao,sono Mauro ? quel (gi? di Li?) che mi preoccupa, la spinta ecologista ce n’era poca orala la toglieranno del tutto!!!!!! in pi? personalmente ho investito ?25.000 per un impianto da KWp4,0 per pagare ancora la BOLLETTA ENEL !!!!!!! ? troppo…………-

  • marco scrive:

    scusate ma per me il discorso non ? ancora tanto chiaro.. vorrei installare un impianto ma non mi fido tanto vorrei un consiglio per capirne qualcosa di pi? 1) il GSE incentiva comunque tutti i kw che produco o solamente quelli che immeto in rete?.. 2) la corrente che prelevo dalla rete, e quindi contabilizzata in bolletta, mi viene rimborsata nella misura solamente di quella che immeto in rete? grazie dell’attenzione marco

  • @Mauro Il pagamento della bolletta Enel pu? bruciare ? vero, ma sono soldi che ti ritorneranno nelle tasche, escluse le accise; non dico che ? come non pagarli, ma un bel po’ rientra. Il “gi? di l?” ? riferito al tipo di contratto che hai con il gestore elettrico: se la paghi meno ti verr? pagata meno rispetto al prezzo di mercato.

    @Marco Tutti i kwh prodotti vengono immessi in rete e tutti vengono incentivati. Tutti i kwh prelevati dalla rete vengono pagati con la bolletta: se la quantit? prelevata ? inferiore o uguale a quella prodotta viene rimborsata completamente. L’evenutale eccedenza non viene rimborsata.

  • marco scrive:

    io avevo capito che imettevo in rete solamente i kwh non autoconsumati sul momento e prelevavo dalla rete solamente la notte o nei momenti che la produzione di kwh del mio impianto non era sufficiente a coprire la mia richiesta.!!!
    ti ringrazio della risposta ciao

  • sandri giandomenico scrive:

    gentile italiafotovoltaico,sabato scorso ho visitato la fiera di verona e mi sono fermato allo stand del gse,ho lasciato questo quesito:posso integrare il mio impianto con degli accorgimenti per poterne prolungare il momento di massima produttivita’? Infatti in un’altro stand mi avevano offerto una pellicola che pu? aumentare la produzione del 20%.sono rimasto stupito che l’addetto del gse
    non abbia saputo darmi una risposta.Posso averla in questa sede?

  • @giandomenico: di accorgimenti, veri o presunti, per aumentare la produttivit? di un impianto fotovoltaico ne esistono diversi, e la ricerca ? concentrata su questa direzione. Effettivamente il GSE non affronta in maniera chiara l’argomento, probabilmente si riserva di farlo in un prossimo futuro.
    L’unica certezza, attualmente, ? la certificazione rilasciata dal ministero: se la pellicola in questione ha questa certificazione si presume che si possa utilizzarla.

  • giandomenico scrive:

    vorrei sapere cosa misurano i numeri che appaiono nell’inverter quando appare PAC

    GRAZIE alla prossima

  • Giuseppe scrive:

    Perdonatemi, ma non ho ancora capito il meccanismo dello scambio sul posto. ENEL, mi manda una bolletta di ?.821,81 per KWh 2798 consumati dal 01/01/09 al 09/04/2009, il mio impianto nello stesso periodo produce 2838 KWh (lettrura dal contatore di produzione, che ? superiore a quella immessa, che si evince dal contatore bidirezionale),il GSE mi rimborser? tutti i KWh consumati in base alla produzione? La diferrenza tra i due contatori st? a significare che una parte della produzione ? stata consumata e quindi non rimborsabile dal GSE? In quest’ultimo caso vedo i miei consumi magicamente raddoppiati. Io sapevo che se produco KWh 10000 all’anno e immetto tutto in rete senza autoconsumo, prelevo dalla rete KWh 10000, anticipo in bolletta il consumo a ENEL e il GSE mi rimborser? KWH 10000, mi sembra piu facile fare i conti.Grazie

  • [...] FOTOVOLTAICO: SCAMBIO SUL POSTO e, inutile negarlo, mi fa piacere pensarla cos?. Anche questo link Fotovoltaico: scambio sul posto, il GSE informa | Italia fotovoltaico vede positivamente il nuovo regime di scambio sul posto. Un sito di pannelli solari ha il banner [...]

  • mm scrive:

    Salve a tutti, volevo solo capire cosa succede con le misurazioni dei contatori.
    Io ho due contatori:
    1 misura l’energia prodotta (che ? un pochino inferiore della misura fornita dagli inverter) e la leggo sul contatore alla voce Immissioni
    2 misura che cosa? Qualcuno dice l’energia netta prelevata, qualcun’altro che misura l’energia lorda prelevata dalla rete. Fato sta che le voci su cui compaiono dei numeri riguardano solo i Prelievi.
    Grazie.

  • massimo scrive:

    potreste spiegarmi bene ed in modo chiaro come funziona il rapporto tra energia prodotta ed energia consumata e come incide economicamente e soprattutto con il rapporto in banca,mi spiego: sto per fare la cessione del credito con una banca
    che mi finanzia la realizzazione dei pannelli fotovoltaici ma si becca tutti gli incentivi, ma se il mio impianto produce 4000kwh ed io ne consumo 2500kwh
    cosa succede? e se ne produco 4000kwh e ne consumo 5000kwh? e per ultimo
    il mio impianto funziona male e produce solo 2000kwh cosa succede con la banca e con il gestore di rete?

  • giuditta taddei scrive:

    vorrei cortesemente sapere se creando un impiano fotovoltaioco che riesce a produrre 150 kwpper la vendita di energia si riesce a guadagnare. grazie

  • TUCI MARIO scrive:

    Buongiorno a tutti,
    il 12/06/2009 ho istallato un impianto fotovoltaico nella mia abitazione e ad oggi, visto che continuo a pagare le bollette enel quasi come prima, vorrei cortesemente che qualcuno mi spiegasse in quali tempi e in che misura il GSE mi rimborser? l’energia che l’Enel si ? indebitamente appropriata.
    Grazie

  • sergio scrive:

    dal momento che il mio impianto fotovoltaico comincia a produrre energia
    quando comincer? a percepire l’incentivo dal GSE?
    Esiste un termine di legge?
    Nel primo percepimento dell’incentivo ? comprensivo di eventuali arretrati ?
    grazie.
    sergio

  • silvia scrive:

    Noi abbiamo fatto il contratto nel marzo 2009, abbiamo pagato regolarmente le bollette all’ENEL, abbiamo ricevuto un accredito iniziale di 60 euro e poi… silenzio totale sia da ENEL (che se ne disinteressa) che da GSE (che sembra il fantasma di un altro pianeta) Alla ns richesta di informazioni il GSE ha risposto con una mail criptica… altre persone sono nelle ns condizioni? A chi vi siete rivolti?
    Grazie, Silvia e Max

  • massimo scrive:

    nel 2008 era perfetto perch? facevono la differenza, invece dal 2009 ? una fregatura, io ormai ? un anno che pago la bolletta enel e nessuno mi paga quello che verso in rete.
    qualcuno sa se si pu? pretendere il rimborso o se qualcuno li ha gi? denunciati ?
    grazie

  • Manuel scrive:

    Salve, vedo con “piacere” che ci sono un bel p? di discussioni…circa lo scambio sul posto.
    Allora anche io faccio la domada:

    Ho un impianto SSP da 6 Kwhp. Come funziona con le bollette?
    Io consumo mediamente 4000 kwh all’anno.
    Se ne produco 5000, quindi 1000 in eccedenza, che succede?
    Quando, chi, e in che maniera vengo “rimborsato”?

    Quindi, a quanto leggo ? impossibile avere una bolletta “zero”. Giusto?

  • sabrina scrive:

    Salve a tutti,

    da come abbiamo capito io e mio marito funziona cos?.
    Dal 2010 le bollette Enel vanno tutte pagate, ad inizio anno il GSE ti manda in accredito 50? per ogni KW che hai, dopo di che ogni tre mesi si conguagliano i valori tra la potenza immessa – quella consumata e se non raggiungi la soglia dei 100? il GSE non ti paga perch? sei sotto soglia.
    Il ns problema ? invece riuscire a capire come si decifra una bolletta ENEL per vedere se i dati inseriti in fattura e poi comunicati al GSE e successivamente conguagliati sono corretti anche se il contatore ? teleletto.
    I KW prodotti in pi? se non sbaglio non ti vengono pi? pagati ma hai tre anni di tempo per consumarli ma su questo non ci metterei la mano sul fuoco, non perch? non sia vero, ma forse perch? non abbiamo ancora capito bene.
    Stiamo ancora studiando …

  • Evelina scrive:

    Domanda per tutti: ho un impianto fotovoltaico dal dicembre 2008…..ho pagato tutte le bollette nel 2009 ma ancora non ho ricevuto alcun rimborso….vorrei proprio sapere se qualcuno ha gi? ricevuto questo benedetto rimborso, o se ? a conoscenza di una scadenza entro la quale dovrebbe ricevere indietro i soldi anticipati con le bollette. Grazie a tutti

  • Simone scrive:

    Salve io ho uno scambio sul posto da un anno ma non ho ancora ricevuto il rimborso delle bollette enel .quando lo avr? ?

  • vincenzo scrive:

    io vorrei montare sulla mia casa un ?mpianto fotovoltaico
    ma se produco corrente in eccesso non vengo rimporsato
    allora a cosa servono gli incentivi. e poi bisogna pagarci ancora le tasse
    sulla corrente che si produce. qualcuna mi puo illuminare. grazie

  • francesco scrive:

    signori simone e vincenzo contattatemi e vi spiego cosa e la soluzione da fare per voi

  • francesco scrive:

    signori tutti se avete problemi con il gse,con limpianto chiamatemi che vi risolvo il problema…3299582444

  • francesco scrive:

    signori miei io istalli fotovoltaico e posso darvi tutte le spiegazioni utili gratuite per risolvere i tipi di problemi…contattatemi

  • robi scrive:

    buongiorno a tutti: io ho avuto un problemino. Per un errore che ha dato il database del GSE accade che la convenzione di scambio sul posto sul mio POD non ? visibile dall’apposita funzione di ricerca delle convenzioni ed una nuova convenzione non la permette poich? il POD risulta gi? usato.
    Al numero verde non se viene fuori e non trovo strade alternative, qualcuno s? come fare?

  • Vincenzo Q. scrive:

    Signori miei ho speso 40000? per montare il fotovoltaico kw 5,4 mi hanno detto che non avrei pagato pi? la bolletta che con i soldi degli incentivi avrei pagato la rata del mutuo per l’acquisto dell’impianto ed invece mi trovo a pagare la bolletta e la rata e dal GSE sino ad oggi ho visto solo ? 1900 date retta non vi fate fregare come hanno fatto a noi tutti NON MONTATE IL FOTOVOLTAICO! In quanto a noi truffati perch? non ci uniamo e andiamo tutti a mi manda Rai tre chiamiamo striscia la notizia ragazzi facciamo qualcosa

  • Gabriele barusco scrive:

    Rispondo a Vincenzo: Come Installatore di pannelli , la assicuro che l’energia che lei produrr? le sar? pagata per ben 20 Anni!
    Lei non pu? “Degradare” quello che esiste di pi? pulito al mondo!
    Io le rispondo adesso: 19/03/2010; e sono certo lei nel frattempo gi? st? incassando!
    Vede: Solitamente servono dagli 7 a 9 Mesi prima di ricevere il primo rimborso!
    Infatti: La Banca che le ha dato il Mutuo le a dato come inizio delle rate 12+1 mesi di tempo:
    Questo le Banche lo fanno tutte! Inoltre le avranno fado un interesse di circa 1,50%.
    Questo faccio io!
    Non ci sono mai stati problemi!
    Ancora: Lei ha speso un mare di denaro per il suo impianto: Ben fuori la media!
    Credo lei sia stato troppo impulsivo ed incauto!
    Vada avanti e stia felice di possedere l’impianto: ? LA SUA PENSIONE!
    Saluti da gabriele
    NB: Se vuole qualche installazione e/o preventivi si faccia avanti.

  • Vincenzo Q. scrive:

    rispondo a Gabriele il mio impianto e’ andato in funzione ad aprile 2009 fra pochi giorni e’ un anno che produce e ripeto ho solo visto ? 1900 le bollette nessuno me le ha rimborsate e dato che colui il quale mi ha installato l’impianto mi aveva garantito che non avrei pi? pagato la bolletta mi sono anche dato alla pazza gioia ho fatto montare condizzionatori in ogni stanza piastre elettriche ecc ho accesso tutto nella convinzione di non pagare dato che il mio impianto produce pi? di quello che consuma e chiaramente mi sono arrivate delle bollette da capogiro signori ripeto ad oggi 19/03/2010 ho ricevuto solo ? 1900. io non denigro l’ impianto ma il GSE perch? amici che avevano montato l’impianto prima di me e me l’avevano consigliato con l’enel tutti questi problemi non li avevano avuti

  • agostino scrive:

    Grazie , specialmente a Vincenzo Q.
    Era da molto tempo che pensavo di installare un impianto fotovoltaico per soddisfare le mie esigenze domestiche e trarre beneficio economico dagli incentivi previsti dalla legge. Mi bastavano circa 2 kwp.
    Questa tua testimonianza mi ? servita per decidere di abbandonare completamente l’idea. Vi spiego.
    Ora ? da circa un mese che ho il preventivo della ditta, direi anche abbastanza conveniente (3850 Euro/kwp iva compresa), ma prima di preparare la DIA e quindi firmare l’ordine, ho voluto consultare per alcuni giorni diversi forum e quindi ascoltare i vari pareri.(molto ferrato un certo Dotting in altre sedi che anche ringrazio)
    Il dubbio rimaneva quello del nuovo (2009) regime di scambio sul posto, che pare non sia pi? cos? conveniente.
    Inoltre la mia bolletta, avendo da un paio d’anni la tarifa bioraria, denota consumi per il 75% in fascia blu ed il rimanente in fascia arancione. In pratica spendo circa 300 Euro all’anno di corrente . Siamo molto attenti.
    Nel preventivo, dapprima mi avevano ipotizzato il risparmio di tutta la bolletta, (poi hanno parlato del 70%) ed insieme al guadagno degli incentivi, avevo calcolato di pagarmi l’investimento in circa 6-7 anni.
    Ho pensato, d’accordo, gli euro degli incentivi, fra 10-15 anni, non avranno pi? lo stesso potere d’acquisto, ma, per contro, la corrente coster? di pi?, quindi ci? che mi interessava veramente era di essere autosufficiente per i prossimi anni con i consumi.
    Ci? che sta succedendo invece mi fa capire che , qui in Italia, anche se la tecnologia avanza, non sar? cos?, e continueremo ad essere schiavi di enti e societ? (come per i telefoni) che fanno solamente i loro affari.
    Un recente giro in germania mi aveva cos? entusiasmato….
    Ma perch? ogni cosa bella, dall’urbanistica, all’edilizia, all’ecologia, quando la tocchiamo noi italiani, si trasforma in cacca?

    Grazie ancora a tutti per i vostri pareri.

  • MARIO scrive:

    ? da circa un mese che l’inpianto funzione, ? dopo tante spiegazioni ricevute dai tecnici, non ho capito come fare per controllare i kw prodotti, quelli consumati, ho letto tanti bolg ma non ? servito a niente, aiutatemi!!!!! ho speso 16000 euro, comincio a pensare di aver preso una bella fregatura.

  • Giancarlo scrive:

    Vedo con dispiacere che siamo tutti nella stessa barca, con gli stessi problemi, personalmente ho fatto tante domande al famoso GSE, ogni volta una risposta diversa dall’operatore di turno,senza ricevere una risposta chiara e semplice.Concordo con Agostino, ? il prezzo che dobbiamo pagare noi Italiani onesti, con queste leggi contorte mirate sole per fregare la gente.
    Comunque scrivo con la speranza che qualcuno si metta in moto per eventuali ricorsi in massa , visto il modo in cui hanno cambiato le carte in tavola dal 2008 ad oggi.
    Aspetto fiducioso.

  • Settimio scrive:

    ciao a tutti
    io ho installato un impianto da 5.76 kw e se potessi tornare indietro lo rifarei assolutamente.
    secondo me si sta esagerando un po troppo.
    .anche io all’inizio non vedevo i soldi dell’incentivo e sinceramente ero perplesso ma poi mi sono dovuto ricrederemi s? aggiustato tutto o quasi;
    .anche io pago regolarmente le bollette ( e che bollette!!! visto che ho installato le pompe di calore per il riscaldamento e il piano ad induzione).
    ma sono sicuro che sar? una questione di tempi (non dimentichiamo che viviamo in Italia!).
    mi spiace di una cosa: chi raggiona solo del fatto economico.
    secondo me chi installa un impianto fotovoltaico lo dovrebbe fare (come il sottoscritto e tanti altri) anche per un contributo per l’ambiente e mi spiace tantissimo quando alcuni gettano fango su una cosa cos? importante sia per noi che per i nostri figli solo per un fatto di ancicipare delle bollette per un periodo. io personalmente a chi ha installato un impianto fv. solo per lucro gli toglierei l’incentivo e lo manderei a vivere vicino una discarica di materiali radioattivi.
    ho letto che qualcuno ha fatto paragoni con la Germania, ma non ci possiamo paragonare assolutamente ai tedeschi;
    loro fanno l’impianto non per l’incentivo (anche perch? prendono una stupidagine rispetto a noi) ma perch? amano la loro terra, al contrario nostro che se una cosa conviene e non d poco alla nostra tasca e bene altrimanti chi se ne frega.
    al sig. che non vorrebbe pi? fare l’impianto cli direi: non fidarti
    1) e un buon investimento
    2) l’ascierai un mondo un po pi? pulito ai tuoi figli
    3) non fidarti troppo di chi guarda solo i propri interessi
    ciao a tutti
    w il fotovoltaico w il sole w l’ambiente

  • giandomenico scrive:

    gentilissimi fotovoltaisti,il mio impianto e’ partito 04-11-2009,ho ricevuto l’incentivo,sto aspettando il rimborso fra i kw immessi e quelli consumati e pagati regolarmente all’enel,per me ispiegabili.Comunque troviamoci a Verona
    e assediamo lo stand del GSE……………..arrivederci

  • tonib scrive:

    Anch’io sono in procinto di decidere se installare un impianto FV. A me, ne serve uno da 6000 KWp ma sono interdetto a causa di tutte queste notizie per la maggioranza negative o quantomeno allertanti. Dovrei fare un mutuo di circa 36000 euro e tremo all’idea di essere in qualche modo ” FREGATO”. Qualcuno conosce gli impianti forniti da SU-AGE, ditta svizzera? Inoltre ho sentito parlare di pannelli a film sottile altrettanto performanti e decisamente meno cari si parla di circa 7000 euro per un impianto sempre da 6000KWp. Che faccio, aspetto le nuove tecnologie (la Germania ha opzionato tutta al produzione 2010, e loro non sono stupidi) ,ringrazio fin da ora chi vuol essermi d’aiuto. Salute a tutti

  • ivo scrive:

    ero confuso, ma dopo il commento di settimio tutto mi si ? chiarito

  • Vincenzo Q. scrive:

    buon per te che sei milionario, io non lo sono devo mandar avanti una famiglia! prima pagavo solo la bolletta ora invece pago bolletta e prestito per il fotovoltaico e sino ad oggi ho visto solo ? 1900! ne spendo 400? di prestito mensile pi? 500/600? di bolletta a bimestre che poi mi sara’ rimborsata nel frattempo e’ passato un anno e nessuno mi ha ancora rimborsato le bollette! anche io voglio lasciare ai miei figli un mondo migliore ma per farlo bisogna che li faccia crescere senza fargli mancare nulla, non ho montato il fotovoltaico per lucrare ma per risparmiare e sino ad oggi ho solo aumentato le spese

  • raimondo scrive:

    Salve, sono nella fase che precede la firma di un contratto per l’installazione di un impianto fotovoltaico. Dopo la spiegazione (per certi versi vaga) dell’installatore e dopo aver letto tutti i commenti penso proprio che non lo far?. Tutto questo fotovoltaico in Italia ? un affare per:
    1 gli installatori che vendono gli impianti
    2 per le banche che erogano i mutui
    3 per l’enel che si cucca l’energia e continua a farmi pagare le bollette
    4 per le assicurazioni che assicurano i pannelli
    5 per il GSE che si tiene i miei soldi dell’incentivo per un periodo x facendone chiss? quali traffici, salvo poi rimborsandomi (forse) trattenendo le accise.
    No signori miei, purtroppo in Italia queste sono cose troppo belle per funzionare….
    In Italia il cittadino ? solo, senza diritti e ha solo una certezza: di essere fregato alla grande da tutti i lati. Siamo indifesi di fronte a una miriade di LESTOFANTI che oggi sono Enti, Banche, Assicurazioni, e soprattutto lo Stato stesso che se ne inventa una al minuto. Siamo solo galline da spennare.
    E io dovrei fare l’impianto fotovoltaico per rispettare l’ambiente??? L’ambiente di chi? Il mio? A me tocca lavorare e sudare per pagare tasse, balzi e balzelli senza arrivare a fine mese.
    L’ambiente che preservo se lo godono questi ladroni autorizzati e i loro figli che vanno in giro in macchinoni che mai mi potr? permettere.
    Forse l’unico sincero alla fine ? stato Brunetta, che ha detto che il fotovoltaico ? una immensa fregatura.
    Per chi ? fortunato e ancora non lo ha installato, NON FATEVI FREGARE ANCORA UNA VOLTA.
    Auguri a quelli fregati.

  • raimondo scrive:

    Mi spiace, forse posso apparire duro, ma questa ? la pura verit? .
    In Italia non esiste una, dico una sola cosa che sia a vantaggio della gente comune. Tutto viene concatenato in modo che il cittadino sia vessato, spremuto e umiliato.
    Il fotovoltaico ? veramente qualcosa di meraviglioso se solo funzionasse tutto per bene. Io vivo in Sicilia dove il sole splende inesorabilmente tutto l’anno eppure qua gli impianti sono pochissimi. La gente (diffidente per natura) tende a non fidarsi, e purtroppo devo dire …fa bene….
    Mi domando perch? in Germania ci sono pi? impianti che in Italia? Forse la risposta sta scritta qua sopra.

  • raimondo scrive:

    A Settimio dico, al ristorante all’interno di montecitorio una spigola ai ferri gli onorevoli la pagano 10 euro, fuori, in qualunque trattoria (quando ci andiamo) noi poveri cristi la paghiamo 30 euro.
    In realt? anche quella di montecitorio costa 30 euro e forse anche di pi?, ma la differenza la paghiamo NOI.
    Ci basta quanto gli verso nelle tasche di queste “persone per bene”, denaro per rendergli l’ambiente pi? pulito per il futuro dei loro figli non me ne ? rimasto.
    Se non ho i soldi per pagare una bolletta (non dovuta) o una rata di mutuo NON viene Berlusconi o Di Pietro o chicchessia a pagarmela.
    Mi spiace veramente per Vincenzo Q, hai tutta la mia solidariet?, purtroppo ? poco lo so…

  • Flavio Costanzi scrive:

    Ciao a tutti….io ho un impianto di 6kw che leggendo i contatori di scambio e produzione soddisfa pienamente il mio fabisogno, solo che io non riesco a capire perche le bollette a distanza di 2 anni sono sempre le stesse….ma se io alle 10 della mattina sto consumando 3 kw e l’impianto produce 2 kw in teoria in quel momento io dovrei prelevare solo 1 kw dall’enel, invece dalle bollette mi risulta che io consumo i stessi KILOWATT dell’anni scorsi….quindi secondo me sl’energia che io produco non la utilizzo al momento e mi sta bene ma quando me la ripagano!!!!

  • gianni scrive:

    se brunetta ha detto che il fotovoltaico e’ una fregatura ………sono convinto di aver fatto un’affare a munjrmi di un’impianto piuttosto di acquistare le vecchie centrali dalla francia ,piuttosto del nucleare che vuole mettere brunetta mi stacco dall’enel e uso direttamente la corrente che produco……….a verona ho
    deciso di mettere un secondo impianto piccolino sopra una tettoia………non
    voglio dipendere da una centrale che militarizzera’ il territorio per centinaia di chilometri di raggio……..con tutti i problemi connessi…..alla prossima…uniamoci per avere risposte chiare ……il mio impianto funzionaaaaaaaa

  • claudia scrive:

    Anche io ho fatto l’impianto nel 2008 ho iniziato con le pratiche a febbraio 2008 e ho finito a novembre 2008… comunque ? un anno che pago bollette e chi mi ha fatto l’impianto dice che l’enel mi restituir? parte dei soldi.
    ma ? giusto che sia io a finanziare l’enel? se pago la bolletta in ritardo di un giorno ho una mora di 1 euro e loro che gli ho lasciato nel 2009 quasi 2000 euro cosa mi danno? Non hanno obblighi di nessun genere, nemmeno di saperti dire qualcosa. All’inizio mi hanno detto che le bollette erano gi? diminuite della nostra produzione autoconsumata, solo che le bollette invece di diminuire erano aumentate, tanto che nutro dei dubbi sul contatore che non “sballi” a causa dell’immissione di energia. Quindi in realt? non sono ancora sicura se ricever? mai i miei soldi, voi dire di si, prima o poi, ma dove sta scritto? Se mi dicevano che costruendo una centrale nucleare sotto casa mi avrebbero abbonato la corrente e dato gli incentivi probabilmente starei meglio di ora, che faccio estreme difficolt? a pagare bollette e fotovoltaico. tanto avere le centrali al confine con la francia e averle sotto casa non cambia nulla.
    ciao

  • bruno scrive:

    non ho e non voglio installare un impianto fotovoltaico perch? non c’? nessuna convenienza ? solo l’enessima fregatura all’italiana .Il mrcato dell’ energia ? libero ,hanno fatto la borsa dell’energia e l’enel l’energia te la puo comperare a quanto vuole lei, ma il finanziamento che fai per pagare l’impianto quello e fisso ed ? pi? alto della bolleta. L’enel non ti assicura un prezzo fisso dell’energia in acquisto per la durata del finanziamento. l’unica a guadanare ? l’enel e i produttori di pannelli che da quando ? nata la moda hanno triplicato i prezzi degli impianti. Ho fatto una proposta a un produttore di panelli devo costruire un capanone tu mi paghi il tetto e puoi rivestirlo di pannelli fotovoltaici e goderne dei benefici a vita e mi a risposto picche

  • cosimo scrive:

    ho l’impianto in funzione da marzo 2009.
    gli incentivi statali li ho presi per fortuna.
    ma per le bollette non so che combinano.
    il mio impianto ? dimensionato alle mie esigenze.
    dovrei quindi andare in patta.
    ma il problema ? che continuo a pagare delle bollette normali e il rimborso enel ? di una sciocchezza.
    come mai?
    pensate ho pagato in media 80 euro ogni 2 mesi di bolletta quindi circa 500 euro in un anno.
    ho un impianto di 2 kw che patteggia il consumo.
    come mai il rimborso dei 4 trimestri ? di solo 150 euro?

  • SETTIMIO scrive:

    x raimondo
    allora, tu limpianto da come ho capito non c’? l’hai, e ti posso pure capire perch? parli cos?, all’inizio anche io ero un po titubante, ma ti posso assicurare che le cose non sono come dici tu.

    allora anche se non teniamo conto dell’ l’ambiente, ? pur sempre un buon investimento, non ? assolutamente vero che continuerai a pagare la stessa bolletta, nel senso che paghi solo quello che prendi e quindi il consumo si riduce di parecchio.
    la mia ultima bolletta ? di ?45,50 mentre prima pagavo dai 130 ai 150?.
    in estate non pagho quasi niente, perch? di giorno assorbo dal mio impianto, e non dall’enel.
    io poi ho fatto un impianto pi? grande (cosa che consiglio a tutti) in modo da ridurre al minimo anche la spesa del metano.
    prima spendevo di riscaldamento circa 1000? l’anno che adesso non spendo grazie ai condizionatori a pompe di calore.
    Quindi tirando le somme io risparmio:
    1. ? 1000 di metano
    2. ? 600-700 di enel con il noovo ssp (altrimenti erano 900)
    e se non bastasse prendo 3.000 ? l’anno di incentivo

    adesso ditemi cosa vogliamo pretendere di pi?????
    secondo me ti hanno informato male, o non ti sei fatto bene i conti!!!!!!!!

    conunque torno a consigliare a tutti che, visto il nuovo ssp, conviene aumentare un po la potenza dell’impianto in modo da recuperare, quello che non ci rimborsano dalla bolletta enel, con il risparmio del metano

    ciao

  • SETTIMIO scrive:

    X VINCENZO Q
    magari fossi un miglionario!!!!!!!!!!!!
    non avrei fatto di certo l’impianto fotovoltaico, e chi me lo faceva fare
    l’ho fatto x risparmiare e se avevo soldi da buttare me ne stavo a pancia all’aria
    anche io ho una famiglia da camparee, e che famiglia (tre figlie femmine), e a me limpianto sta dando una grossa mano a tirare avanti.

    io limpianto l’ho fatto a novembre 2009 ed ho preso regolarmente l’incentivo

    forse a te ci sono stati dei problemi, forse la domanda al GSE era incompleta.
    pu? capitare, siamo agli inizi, ? normale che ci siano dei problemi.
    ma sono convinto che tutto filer? liscio, anche perch? al 90% se non di pi? arrivano i pagamenti regolari

    io conosco sia di persana che online (facendo parte di un forum dedicato al fotovoltaico) parecchie persone che hanno installato il fotovoltaico, ? ti posso garantire che molto raramente c’? qualcuno che ha problemi con il GSE

    poi penso che a te non serve solidarieta, come qualcuno dice, ma serve un po di pazienza , e cercare di risolvere il problema con il GSE

    sempre se il problema c’?
    perch? non hai nemmeno spiegato quanto ha prodotto il tuo impianto e quanti soldi secondo te ancora devi prendere
    ciao

  • SETTIMIO scrive:

    a tutti gli altri dico:
    se non volete fare l’impianto fotovoltaico, bene, nessuno vi costringe, ognuno fa quello che crede,
    per? state facendo una campagna disinformativa oltre che danneggiativa per il soggetto che vorrebbe realizzarlo e per l’ambiente.
    cio? non capisco, secondo voi non ? un buon investimento e allora che volete, che vi collegate a fare al sito del GSE, ma secondo me siete frustrati, fate come la volpe che non pu? arrivare all’uva, vergognatevi, vi menderei a vivere dentro una centrale nucleare senza protezione.
    poi vorrei vedere se parlate ancora a vampera senza capire un c………

    a tutti gli altri che vorrebbero fare un impianto fotovoltaico dico di accettare consigli (sia positivi che negativi) solo chi ha gia fatto l’impianto, che sicuramente ne sa di pi?.
    ciao e chi si offende ? fetende

  • SETTIMIO scrive:

    Vai IVO
    sei il pi? “fregno”
    fagli vedere a questi beccamorti che c’? gente che ha del fegato,
    disposta ad investire sia per risparmiare che aiutare l’embiente.
    e sta sicuro che non te ne pentirai………………………
    hai tutto il mio appoggio
    sempre a disposizione per qualsiasi cosa, e vedrai che anche tu dopo aver fatto l’impianto ragionerai come me, e ti dar? fastidio chi non fa niente e poi capisce tutto.
    in bocca al lupo
    crepi il lupo e gli invidiosi……………….
    ciao

  • marco basilici scrive:

    Ho realizzato un’impianto da 3,2 kw entrato in funzione 21 aprile 2008; fino al 31/12/2008 tutto bene si facema la somma algebrica.
    La convenzione nuova sono riuscito a farla attivare dopo varie perpezie il mese scorso e sorpresa: di 3 trimestri 2009 mi hanno riconosciuto 142 euro contro i 570 pagati ad ENEL servizio elettrico…..(che con l’antipo di 160 euro -30 di spese lo preso nei denti…….)

  • Il mio impianto, di 2,2 kw e’ entrato in funzione il 05/05/2009. Dopo 7 mesi mi e’ arrivato un rimborso di 600 euro, poi solo mail dal gse dove si dice che non ho raggiunto la somma di 100 euro e quindi non pagabile. Le bollette le continuo a pagare come sempre anche se mi avevano detto che avrei pagato solo l’eventuale differenza. Domanda: almeno questi soldi che non arrivano a 100 euro
    li raggrupperanno e ce li daranno oppure sono persi e se li terranno loro? e cosa possiamo fare, visto che siamo quasi tutti sulla stessa barca?

  • SETTIMIO scrive:

    ti allarmi troppo!!!!!
    il tuo impianto da 2,2 kw in un anno ha potuto produrre, se hai una buona esposizione sui 2.800-3.000 kw, mettiamo che prendi di incentivo ? 0.42 a kw sono circa ? 1.200, 600 li hai gia presi, e vedrai che a fine giugno ti arriveranno gli altri soldi.
    per quando riguarda le bollette, essendo che hai fatto l’impianto nel 2009 dovresti sapere che lo scambio sul posto ? cambiato gia dal 1-1-2009.
    nel 2008 era come dici tu e cio? che si pagava solo la differenza .
    dal 2009 in poi paghi tutto quello che prelevi e ti sar? rimborsato tutto tranne le addizzionali, le accise e quote fisse.
    il rimborso delle bollette avviene dopo sei mesi dell’anno da rimborsare, in pratica a giugno 2010 ci verra rimborsato tutto il 2009.
    queste sono cose che dovresti saperle!!!!!!!!!!!!!
    ma certo che ti pagheranno i mesi sottosoglia scherziomo!!!!!!!!
    non possiamo fare niente dobbiamo avere solo un po di pazienza, cercare di capire il sistema del GSE prima di allarmarci e sperare che non succeda come la grecia altrimenti saranno cavoli amari per tutti.
    ciao

  • ilaria scrive:

    stasera mi hanno detto che l’ impianto che installerei da 6 kw non mi costa nulla; il rimborso avverrebbe attraverso la cessione del credito e dovrei solo versare un deposito cauzionale di ? 2.000 per spese amministrative e burocratiche.
    L’ impianto costa ? 35.650 e l’ azienda installatrice si chiama Casanuova Srl di Corsico (MI).
    Cosa mi consigliate?

  • SETTIMIO scrive:

    dovresti specifirare un po di cose:
    1?- ? 35650 compreso o + iva
    2?- marca dei pannelli ed inverter
    3?- pannelli poli o mono

    ottimo il finanziamento con cessione del credito anche se pu? darsi che alla fine costicchia qualcosa in pi? di interessi, per? te li riguadagni in tranquillit?, nel senso che non hai problemi nel caso di ritardo pagamento del GSE, (ecco perch? potrebbe costare qualcosina in pi? di intererssi), sempre se aspetti l’incentivo per pagare la rata!!!!

  • veramente mi sono allarmato dopo che ho letto tutti questi post e dopo che colui che me l’ha venduto non mi rispponde al telefono (coda di paglia?)………… cmq spero proprio sia come dici tu………….se mi arriveranno i rimborsi a fine mese ve lo diro’…e lo consiglier?…..

  • ilaria scrive:

    quello che non capisco ? se corrisponde a verit? il fatto che devo investire solo 2.000 all’ inizio.
    Non mi ha lasciato il depliants per sapere i modelli, aspetto il tecnico stasera e sono stata invitata a firmare gi? oggi ma a me il mordi e fuggi non piace per nulla
    Settimio,
    in che senso costicchia? si capisce che non ne capisco nulla di sta roba, vero?

  • SETTIMIO scrive:

    x stefano schiavoni
    lascia perdere chi dice stupidagini…………….. secondo me non devi prenderli in considerazione, perch? la gente sa dire solo che non ha ricevuto pi? i soldi dal GSE, per? non specifica quanti Kw ha prodotto l’impianto……………..
    io per esempio nel 2009 ho preso ? 3.160 circa ? 200 in pi? rispetto al giusto, per? nel 2010 ancora prendo un centesimo perch? sono andato sempre sotto soglia (per me la sogia minima ? 250? (impianto da 5.76kw) ora a giugno mi dovrebbe arrivare circa 800 ? ma anche se mi arriva 500? perch? il GSE ha calcolato una produzione presunta, pazienza vado in accredito!!!!
    l’impotrante ? che l’impianto funzioni bene e che ti ritrovi con la produzione annua, poi se la ditta che ti ha montato l’impianto non risponde al tel. vuol dire che ? una persona poco seria

  • ilaria scrive:

    comprato, da 10 kk, che Dio ce la mandi buona ma vi aggiorno sugli sviluppi

  • SETTIMIO scrive:

    x ilaria
    intendevo dire con costicchia, che un finanziamento di questo tipo dove non hai una rata fissa per estinguere il debito, ci totrebbe volere per esempio 11 anni apposta che 10, e quindi vuol dire che alla fine ti costa un po di pi? di interessi, non so se mi sono spiegato!!!!!!
    in pratica per fare un esempio ? come un fido bancario dove non hai scadenze e ci puoi mettere anche 20 anni per estinguerlo, per? paghi gli interessi, ma questo non ? il tuo caso perch? tu ti puoi fare pi? o meno una previsione in base a quello che ti produce l’impianto e a quello che dovresti prendere di incentivo, e quindi quanti anni ti occorrono per l’estinzione.
    comunque queste sono cose che ti dovrebbe spiegare la banca, o magari dovresti chiedere la differenza tra un finanziamento normale e quello con la cessione del credito.
    cmq. a te sembra strano che devi anticipare solo 2.000 ?, a me invece puzza di fregatura, giusto oggi parlavo con un mio amico che sta facendo lo stesso fimanziamento, a lui non hanno chiesto nessun anticipo per le spese ma solo gli eventuali interessi per l’anticipo del credito, (se non sbaglio lui lavora con la BCC).
    occhi aperti!!!!!!!!!!!!!!!
    perch? i falchi sono in agguato

  • principe scrive:

    ciao a tutti,
    per ilaria , non ho capito , sei della provincia di milano? se si
    hai gia fatto il finanziamento?
    spero di no perch? chi abita nella provincia di milano pu? chiedere un mutuo a tasso zero gli interessi li pagano 50% la provincia 50% la banca
    le 2 banche che hanno aderito a questo finanziamentosono la popolare di milano e le bcc
    non so se posso mettere link io ci provo qui puoi prendere informazioni e documenti per chiedere questo finanziamento

    http://www.provincia.milano.it/ambiente/novita/novita_dettaglio.jsp?id=324

    spero di non essere arrivato in ritardo, e comumque spero serva a qualche altro

    il sole per l’italia ? come il petrolio per gli arabi ma noi ci sentiamo pi? furbi, infatti loro sfruttano il loro bene noi… lo sprechiamo,

    w nicol? tesla (il pi? grande)
    w la vectrix (la mia moto elettrica)
    ciao il principe

  • Giuseppe scrive:

    Ciao ragazzi/e,vorrei installare sulla mia azienda un impianto da 54 kwp,quindi un investimento notevole,il problema ? che se il GSE non mi paga il primo anno,io intanto pago anche le bollette ENEL,vi lascio immaginare dopo 1 anno quanti soldi tiro fuori!!!!
    Parliamo di una rata mensile di oltre 1000 euro.
    Speriamo bene.
    Ps. qualcuno conosce i pannelli deltasolar?
    grazie!!!!

  • ilaria scrive:

    x principe
    il finanziamento ? di 20 anni e la banca consigliata ? unicredit, tasso 2,7%.
    mi hanno spiegato che l’ importo finanziato da gse sar? del 100% dell’ impianto e che i soldi arrivano dopo sei mesi circa quindi per questo primo tempo, se non capisco male, dovr? pagare la rata del finanziamento e anche la normale bolletta dell’ enel per poi trovare sollievo dal sesto mese in poi.
    I 2000 euro mi verranno scalati dall’ importo totale e mi ? stato consigliato di lasciarli in conto.
    Mi informo anche con la mia banca, BCC, e sono della provincia di VE.
    Ho scelto un impianto da 10 kw e dovrei ammortizzare tutto in 11/12 anni dai conti che ho fatto sommariamente considerando i consumi mensili.
    Mi hanno spiegato che l’ impanto produrr? 11.000 kwh al mese e il rimborso ? di 0.40 per gli impianti sovratetto e 0.42 per gli integrati.
    Cos? facendo dovrei coprire il mio costo mensile ? vendere a enel energia per altri 180/200 euro mese che lascer? in accumulo.
    Che dite?

  • Enzo scrive:

    SALVE A TUTTI HO UN IMPIANTO IN FUNZIONE DA APRILE 2008 e leggendo i post vedo che c’? molta confusione sul tema… L’ INSTALLAZIONE DEL FOTOVOLTAICO DOVREBBE FUNZIONARE IN MANIERA MOLTO SEMPLICE…e cio? IO DIVENTO PRODUTTORE DI ENERGIA CHE, NON POTENDO IMMAGAZZINARE, IMMETTO NELLA RETE DURANTE IL GIORNO…NELLO STESSO TEMPO L’ USO DI APPARECCHIATURE ELETTRICE COMPORTA CHE L’ ENERGIA IMMESSA(QUELLA CHE SI LEGGE ALLA VOCE IMMISSIONE DEL CONTATORE CONSUMI) SIA INFERIORE A QUELLA REALMENTE PRODOTTA (QUELLA CHE SI LEGGE SUL CONTATORE PRODUZIONE). SUL FATTO CHE IL GSE PAGHI IL CONTRIBUTO DELLA PRODUZIONE CON QUALCHE MESE DI RITARDO O FACENDO DEI CALCOLI ASSURDI (ANTICIPI, ACCONTI, STORNI, ETC.) NON MI PREOCCUPA…IL VERO PROBLEMA E’ QUELLO CHE RIGUARDA IL COSIDETTO “SSP” OSSIA SCAMBIO SUL POSTO. PRIMA CHE MI OBBLIGASSERO A STIPULARE LA CONVENZIONE DI SSP CON IL GSE PAGAVO DEGLI ACCONTI ALL’ ENEL IN FUNZIONE DEL PRESUNTO SALDO (ENERGIA CONSUMATA-ENERGIA IMMESSA) CHE AVREI AVUTO A FINE ANNO IN MODO CHE I TEMPI DI ADDEBBITO ED ACCREDITO FOSSERO STATI I PIU’ VICINI POSSIBILI. CON IL GSE INVECE TUTTO E’ CAMBIATO…IL GSE TI DA DEGLI ACCONTI SULL’ ENERGIA IMMESSA, SEMPRE CHE NON SIANO SOTTO SOGLIA) PER POI FARE IL CONTEGGIO A FINE ANNO E RIMBORSARTI UNA PARTE DEL COSTO DELLA BOLLETTA ENTRO IL 16 DEL 6 MESE DALLA CHIUSURA DELL’ ANNO (OSSIA 16 GIUGNO 2010). NEL FRATTEMPO PER TUTTO IL 2009 HO RIPRESO A PAGARE LE BOLLETTE ALL’ ENEL COME SE NON AVESSI ALCUN “SSP”. MI CHIEDO ALLORA CHE DIFFERENZA C’E’ TRA LO SCAMBIO SUL POSTO E LA VENDITA DIRETTA???? IL BENEFICIO DELLA RIDUZIONE IN BOLLETTA DOVREBBE ESSERE IMMEDIATO E CIOE’ SE PAGO UNA BOLLETTA BIMESTRALE ALLORA OGNI 2 MESI DOVREI RICEVERE IL RIMBORSO DEL COSTO SOSTENUTO O MEGLIO DOVREI PAGARE SOLTANTO L’ ENERGIA EFFETTIVAMENTE CONSUMATA…QUI’ MI SA CHE E’ ANDATA A FINIRE COME LE BANCHE CHE TI LIQUIDANO GLI INTERESSI PASSIVI OGNI TRE MESI E QUELLI ATTIVI A FINE ANNO… E’ VERAMENTE VERGOGNOSO PERCHE’ ANCHE AUMENTANDO I KW INSTALLATI NON SI HA ALCUN BENEFICIO FINANZIARIO REALE…IN MATEMATICA FINANZIARIA 1? OGGI NON VALO 1? DOMANI… E QUINDI SE IL GSE RIMBORSA L’ ENERGIA DOPO 1 ANNO E MEZZO DOVREBBE PAGARCI ANCHE GLI INTERESSI…. MA CIO’ CHE MI INQUIETA ANCOR PIU’ E CHE AD OGGI NON HO ANCORA RICEVUTO LA LIQUIDAZIONE(FIGURIAMOCI IL PAGAMENTO) DI TUTTA L’ ENERGIA SCAMBIATA NEL 2009… E L’ AUTORITA’ GARANTE PER L’ ENERGIA ED IL GAS???? CHE CI STANNO A FARE QUESTE AUTORITA’ SE POI NON FANNO NULLA???? CMQ IN CASO DI AZIONE COLLETTIVA CONTRO QUESTI ABUSI SONO DISPOSTO A LOTTARE IN PRIMA LINEA….FATE GIRARE….

  • Enrico scrive:

    Visto che l’importo degli incentivi dovrebbe essere superiore al valore dell’energia, vorrei sapere se gli incentivi sono stati pagati nei tempi giusti ed ? solo l’energia che non ? stata pagata.
    Grazie

  • maurizio scrive:

    per enzo,
    purtroppo non sei l’unico se guardi altri forum sull’argomento praticamente TUTTI stiamo prendendo la stessa FREGATURA da quell’ammasso di cialtroni autorizzati che gestiscono i nostri soldi ovvero GSE che non e’ altro che un’azienda iscritta alla camera di commercio (unico socio e azionanista il ministero per l’ambiente)e che con grande ARROGANZA ,INADEMPIENZA ,E LEGALIZZATA DALLO STATO STESSO CHE AL MOMENTO NON INTERVIENE ANCORA CI STA’ FRODANDO SUL DEL BENE E QUINDI RICCHEZZA (ENERGIA) CHE NOI PER OBBLIGO GLI CEDIAMO (SSP) .DATI I NUMEROSISSIMI RECLAMI E PROTESTE EFFETTUATE PRATICAMENTE DA TUTTI ,SENZA OTTENERE ALCUNA RISPOSTA (DICONO SEMPRE CHE CI SONO PROBLEMI TECNICI PER I CONTEGGI!)SAREBBE ORA CHE TUTTI NOI PRODUTTORI FOTOVOLTAICI CI FACESSIMO SENTIRE INVOGLIANDO QUALCHE PARLAMENTARE AD EFFETTUARE QUALCHE INTERROGAZIONE PARLAMANTARE SULL’ARGOMENTO VISTA LA MOLE DELLA FRODE CHE CI PERPETUANO,CHE A MIO AVVISO OLTRE AL DANNO ECONOMICO MIO PERSONALE O DI OGNI SINGOLO PRODUTTORE SI STA AMMAZZANDO LA POSSIBILITA’ DI SALVARE L’AMBIENTE CON IL DISINCENTIVO CHE STANNO EFFETTUANDO NON PAGANDO QUANTO DOVUTO E SOPRATTUTTO NEI TEMPI E NELLE MODALITA’ CONTRATTUALI METTENDO AL LASTRICO LE FAMIGLIE CHE DEVONO PAGARE ENORMI BOLLETTE NONOSTANTE PRODUCANO DA SOLO PIU’ DEL FABBISOGNO ELETTRICO.QUESTA SI STA RIVELANDO UNA TRUFFA COLOSSALE AI DANNI DEI CITTADINI DALLO STESSO STATO LADRONE!!!!E’ ARRIVATA L’ORA DI SVELIARE QUALCHE POLITICO E DARGLI DEI CALCI SUL DI DIETRO (MINISTRO PER L’AMBIENTE DOVE SEI?).

  • Giordano scrive:

    Sono titolare di un impianto fotovoltaico di 2.88 Kw dal 18/06/2008,
    Per la produzione di energia del 2010 a tutt’9ggi non ho ricevuto un euro.
    Continuo a pagare tutte le bollette ENEL senza conoscere quando e come il GSE provveder? al rimboso, Se facessimo una azione legale collettiva magari con l’appoggio di una associazione consumatori?

  • Settimio scrive:

    X GIORDANO
    MA QUALE AZZIONE LEGALE???
    MA CHE DICI !!!!!!!!!!!!!!
    prima di parlare rendi conto di quello che dici……
    lo sai, o fai finta di non saperlo, che ci sono gli importi sotto soglia?????
    lo sai che il GSE non paga gli importi sotto soglie (? 250) e che poi vai in accredito fino a quando non superi la soglia di 250 ? mese?????
    se vai da un legale ti dice che dopo aver fatto l’impianto (eddirittura dal 2008) ed aver speso parecchi soldini, sei ancora ignorate in materia.
    prima di alzare un polverone del genere vatti a rileggere i contratti che hai firmato con il GSE, e se non ti basta vai a vederti la normativa.
    io queste cose le so perch? prima di firmare il contratto con il GSE, l’ho letto,
    (cosa che dovrebbe fare tutti), e firmando ho accettato le condizioni.
    condizioni che hai accettato anche tu.
    ora non ti vanno pi? bene????
    tempo scaduto ci dovevi pensare prima
    e se non ti andava bene non facevi l’investimanto

  • andrea scrive:

    a per? ho appena installato l’impianto a leggere sta roba mi ? venuta l’ansia comunq io non so ma qui settimo contro tutti………………..sono preocupatissimo
    ero convinto di aver fatto una cosa giusta………………..

  • romeo scrive:

    Ciao a tutti ho fatto un preventivo per un impianto fotovoltaico da 5 kw il 09/06/2010 il mio consumo annuo ? circa 3000 kw vorrei sapere prima di firmare il contratto quali sono le garanzie da chiedere all’istallatore, che tipo di moduli installare, se devo dare un acconto, oppure farmi fare tutto dalla mia banca visto che il finanziamento ? totale,e il tasso di interesse ? 2.89 variabile. Chiedo inoltre quando arriver? l’incentivo dal GSE,una volta collaudato l’impianto (se ? puntuale come da contratto cio? 6 mesi).
    Sono d’accordo con Settimio quando parla del mondo che dobbiamo lasciare alle future generazioni, ma avendo una famiglia sono costretto a fare i conti ogni terza settimana del mese grazie a tutti sia per i consigli .

  • maria scrive:

    ciao a tutti ! Questo ? un bel Mistero! Ma qualcuno ha avuto il rimborso enel ?
    Io che ho il fotovoltaico da dicembre 2008 ancora no!!! ED ORA con la fascia oraria di consumo come mi devo comportare? Devo far andare gli elettrodomestici quando non produco corrente? Ho chiesto ad Enel e loro mi hanno risposto che non lo sanno….!?!

  • SETTIMIO scrive:

    X ANDREA
    Non ti preoccupare HAI fatto la cosa giusta
    X ROMEO
    Guarda che l’impianto lo si fa appunto per risparmiare!!!!!!
    quindi se fai fatica ad arrivare alla quarta settimana, potrebbe essere l’investimento giusto.
    io, (oltre al fatto ambientale) pagavo circa 150? a bimestre di enel, e siccome anche io ho una famiglia con tre figli a carico, ho pensato che risparmiare circa 900? l’anno non ? un cattivo investimento.
    si d’accordo ci hanno cambiato lo scambio sul posto!!!!
    daccordo prima conveniva di pi? !!!
    ma anche cos? non ? un cattivo investimento.
    prima risparmiavo 900? ora ne risparmio 600-700, buttali!!!!
    Cmq. buona l’idea di fare l’impianto da 5 kw cos? magari con la maggior produzione potresti, rscaldare la casa in inverno con dei condizionatori a pompa di calore e risparmiare anche sulla bolletta del metano.
    io l’ho fatto da 5.76 kw ed oltre all’enel risparmio circa 1000? l’anno di metano.
    e poi dicono che non ? un buon investimento!!!!!!
    ma che vogliamo pretendere di pi????
    E’ UN INVESTIMENTO CHE CI PERMETTE DI RISPARMIARE BEI SOLDINI, NON UN TERNO AL LOTTO COME VORREBBERO AVER FATTO ALCUNI INSTALLANDO UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO.

  • Riccardo scrive:

    Ma chi ? Settimo ?, un funzionario del GSE o del ex ministro Scaiola ?
    Scherzi a parte, anch’io sono entusiasta del fotovoltaico ma al momento sono alquanto deluso. Purtroppo il nuovo SSP si sta rivelando una grossa fregatura.
    Ho un impianto da 20 kW montato nel 2007 come privato. Ho appena ricevuto dal GSE il conguaglio per l’anno 2009 e il rimborso GSE ? di ca. il 20% (venti) inferiore rispetto a quanto pagato per l’energia prelevata nel 2009, calcolando le accise e l’lVA da me pagate.
    Se questa non ? una fregatura, allora cos’??

  • Settimio scrive:

    OK………..
    Lo ammetto………
    Sono un funzionario del GSE, (anche se preferirei essere un collaboratore di Scaiola).
    E sapete che vi dico, ora che mi avete scoperto???
    TUTTI QUELLI CHE HANNO PARLATO MALE DEL GSE NON VEDRANNO PIU’ UN CENTESIMO DI INCENTIVO E TANTOMENO PER LO SSP.
    Apparte gli scherzi, io sono solo un appassionato delle energie pulite.
    Anche io penso che questo ssp. sia una fregatura specie per chi (come me) ha installato l’impianto prima del 2008, quando ci hanno fatto firmare il contratto di ssp con enel in cui si faceva davvero lo scambio kw x kw .
    Per? dobbiamo essere onesti e riconoscere che nonostante tutto, stando un po attenti a come usare l’energia prodotta, resta sempre un buon investimento.
    Anzi visto come stanno andando le cose al livello mondiale, e visto che siamo in Italia dove tutto ? possibile, dove i nostri politici possono rubare tutto quello che vogliono, tanto in galera non vanno mai, dobbiamo sperare che non ci cambino le condizioni economiche almeno per venti anni.
    A MARIA volevo dire che gli conviene sicuramente e senza ombra di dubbio cercare ci consumare l’energia dell’impianto e quindi di accendere gli elettrodomestici di giorno quando l’impianto produce, e di non cercare consigli dall’enel, (pensano ai loro interessi non a quelli degli altri).
    ciao a tutti

  • angelo scrive:

    Ho installato un fotovoltaico da agosto 2009 circa 5Kw . Ho pagato le bollette ENEL in base alla lettura del contatore della voce prelievi quindi superiore agli anni precedenti in quando ho messo tutto elettrico. Dal mese di agosto 2009 ho pagato circa 800 euro di bollette. Mi sono state rimborsate circa 438 euro meno 30 euro piu’6 euro di iva quindi circa la meta’ di quella pagata.Andando al portale GSE c’e’ una tabella di numeri che riguarda il rimborso ma non sono riuscito a capirci niente neanche al GSE mi hanno saputo dire niente. Per quando riguarda l’incentivo invece e’ tutto ok i dati sono precisi. Comunque sono contento dell’impianto. Se qualcuno riesce a capire la tabella dei rimborsi e pregato di spiegarlo. Grazie a tutti

  • Settimio scrive:

    Angelo………………..
    Guarda che prima di cercare di capire qualcosa sulla tabella dei rimborsi, dovresti sapere che il rimborso del GSE riguarda solo l’anno 2009.
    Quindi poca cosa conta che tu hai pagato 800 ? dall’agosto 2009 ad oggi, ma dovresti conteggiare solo quando hai pagato nel 2009.
    E poi come ho consigliato ad altri, (siccome ci hanno cambiato lo scambio sul posto) per non perderci troppo con il nuovo SSP devi cercare di autoconsumare il pi? possibile, nel senso che se devi accendere degli elettrodomestici devi farlo (anche tramite i taimer) nelle ore diurne quando il tuo impianto produce abbastanza e non sei costretto a prelevare corrente dalla rete.
    Tu che hai fatto l’impianto nel 2009 queste cose le dovresti sapere a memoria, a differenza del sottoscritto che ha fatto l’impianto prima del 2009 con il vecchio SSP.
    CMQ. mi fa piacere che sei orgoglioso del tuo impianto fotovoltaico, e vedrai che tra un po di tempo ( quando anche noi avremo capito come funziona lo SSP.) saremo tutti pi? sicuri di aver fatto una cosa buona.

  • angelo scrive:

    SETTIMIO…Ho fatto un errore nella precedente scritto le 800 euro che ho pagato si riferisce solo da Agosto dicembre 2009. Quindi quello che ho capito che non sono tanto seri anche perche’ io produco di giorno e consumo di notte quando l’energia costa meno. Purtroppo io queste cose non lo sapevo lo scoperto quando mi e’ arrivato il rimborso ENEL dal GSE.

  • Settimio scrive:

    Ciao Angelo………
    Mi sa che sei un’altra vittima di qualche incompetente che si qualifica come installatore di impianti fotovoltaici e che magari ti ha detto che non pagavi pi? le bollette o che magari ti venivano rimborsate per intero.
    il signore che ha installato il mio impianto (addirittura ? un concessionario enels?) ancora ci capisce un cazz…… sul nuovo scambio sul posto, e va in giro a fare impianti e dando consigli sbagliati e chi sa quanta gente che in buona fede gli crede e prende le fregature, l’altro giorno gliele ho cantate due, ma niente………
    ignorante era e ignorare e presuntuoso rimane, a discapito della povera gente.
    Cmq. alla fine l’importante ? capire come funzione e pazienza ………. ormai l’investimento l’abbiamo fatto vediamo di farlo rendere.

  • Vincenzo Q. scrive:

    Settimio non mi e’ ancora arrivato il bonifico delle bollette, ti mando le coordinate bancarie ci pensi tu? :) ))))))))

  • Settimio scrive:

    CIAO VINCE….
    mi sa che i tuoi soldi li hanno accreditati a me………
    perch? ho ricevuto un bonifico in pi? per lo SSP, evidentemente erano i tuoi.
    vabb? adesso che fa …………
    tanto tu non hai bisogno di soldi!!!!!
    chi sa quant te ne sei fatti fino ad ora con il tuo i mpiantino!!!!!!!!!!

  • angelo scrive:

    Mi e’ venuta un idea anziche’ mettere i taimer per poter consumare durante la produzione dei pannelli io metterei un crepuscolare praticamente quando e’ notte non far funzionare alcune apparecchi tipo lo scaldabagno elettrico. Che ne pensate? Altre idee?

  • Settimio scrive:

    io veramente pensavo a delle batterie di accumulo……….
    ma troppo costose e poco durature nel tempo
    buona anche l’idea del crepuscolare
    anche se il problema purtroppo non si ha solo di notte, ma anche in inverno nei giorni bui e corti, e purtroppo ce ne sono molti

  • gianna scrive:

    scusate, ma il rimborso delle bollette enel, se non mi hanno riferito male, non avrebbero dovuto farlo entro il mese di giugno?
    vorrei chiedervi inoltre, nello scambio sul posto, l’energia non utilizzata (in eccesso) io la posso vendere al mio gestore? come?

  • Romeo scrive:

    Ciao a tutti, volevo precisare che ad oggi ho fatto 3 preventivi per un impianto da 5 kw di potenza, il primo Enel-si 24.000 ? +iva+3.000 ? di montaggio (da me contestato),ed allora il rappresentante me lo ha scontato ad ? 25.000 prezzo finito, con moduli in policristallino; non fidadomi un secondo prev. sempre Enel-si (ma di un altro compartimento ) 22.000 ? + iva; entrambi mi hanno fornito a parole garanzie Enel di assoluta efficenza sia dei moduli che dell’inverter con gar. 2 anni, e di resa 10 anni al 90% + 10 anni all’80% dei moduli da loro installati ; non avendo le idee ben chiare mi sono rivolto ad un privato, che con precisione mi ha fornito per iscitto; grado,long…, latit…., sistema di montaggio, la potenza 5,13 kw, marca e modello dei moduli in monocristallino shunda SDI 190 wp di fabbricazione tedesca, inverter PVI -4.2 con garanzie di 10 anni sui moduli ed inverter, addirittura contratto di manutenzione Annuale o Biennale ord. e straord. 1,5% valore impianto/annuo (circa 120 ? anno), oppure un full-risk compresa la sostituzione di tutte le parti difettose dell’impianto di( ? 5.700 con rate annuali di pagamento) di durata 20 anni,rendimento stimato per 25 anni e risparmio per autoconsumo, un’ipotesi di finanziamento totale al 3%, e al prezzo sbalorditivo iva inclusa e montaggio di ? 18.500 , allora mi sono chiesto ? il privato che mi vuole abbagliare col prezzo, oppure sono questi pseudo/rappresentanti di Enel-si,che ci fanno la cresta tra l’altro consigliando i 3 kw di potenza, per prendere lo 0,470 di incentivo invece del 0,442 dei 5 kw? Per non prendere fregature ed avere le idee pi? chiare a questo punto a chi mi consigliate di rivolgermi?

  • Paola scrive:

    Ciao a tutti,
    noi stiamo avviando la pratica per l’installazione di un impianto di 5Kw, chiederemo un finanziamento a tasso variabile, sapete dirmi quale banca attualmente sta offrendo i migliori finanziamenti in questo ambito?
    Vorrei capire meglio il funzionamento del conto energia, ci hanno parlato di incentivo e di quota del GSE ma a partire da quando cominceremo a ricevere questo rimborso? Per questo tipo di impianto pagheremo circa 24.000, sar? un buon investimento?

  • Romeo scrive:

    Ciao PAOLA
    sono Romeo e abito in provincia di Rovigo, mi sono fatto fare un preventivo dalla mia banca M.P.Siena a Giugno, per il F.V.c’? un tasso agevolato,( lo devi specificare ), ed era di circa il 2.7% a tasso variabile, inoltre essendo in buoni rapporti con il Direttore mi consigliava di farlo per 15 anni,( perch? in qualsiasi momento lo puoi estinguere, pagando l’ 1% sul capitale rimasto ), ed a copertura totale dell’impianto, mi proponeva, stampandomene una copia una assiurazione di circa 100 ? anno, naturalmente bisogna leggere bene cosa copre, altrimenti ti fai fare dal tuo installatore una Full-Risk e sei tranquilla per 20 anni ( vedi e-mail precedente ).
    Volevo chiederti se tu sai che tipo di pannello ti verr? installato e se hai fatto il preventivo con Enel-si .

  • Paola scrive:

    Ciao ROMEO,
    grazie per avermi risposto, il mio preventivo ? stato fatto da un installatore privato e mi ha proposto dei modelli canadesi molto affidabili. Mi rivolger? anche io alla MPS visto che mi hanno offerto un buon tasso variabile per un tempo pi? breve. Visto come vanno le cose in Italia ultimamente, voi dite che questi incentivi sono sicuri e garantiti o in futuro, nonostante la firma di un contratto, le cose potrebbero cambiare?

  • daniela scrive:

    scusate, ma io non ho capito cos’? l’importo sottosoglia di cui parlate. Non ho capito se ? l’energia che produco o che consumo o la differenza tra i due. E soprattutto se uno non raggiunge questo sottosoglia e quindi il GSE non paga, prima o poi li prende o no?
    Altra domanda, cosa sono le liquidazioni eccedenze? Leggendo sul sito GSE mi era parso di capire che se s? opta per s? vengono liquidate le eccedenze del trimestre praticamente nel trimestre dopo; se si opta per no vengono liquidate a fine anno.
    Per? non sono sicura di aver capito bene.
    mi potete aiutare?

    graszie

  • Settimio scrive:

    ciao daniela
    l’importa sotto soglia vuol dire che se in un bimestre non superi l’importo per il conto energia, (incentivo) di 250? il GSE non ti paga e resti in accredito fino a quando non superi in un bimestre l’importo di 250?.
    in pratica se nel bimestre gennaio-febbraio non superi l’importo sotto soglia (esempio devi perendere 100?) il GSE non ti paga, se nel bimestre marzo-aprile non superi l’importo sotto soglia (ad esempio devi prendere 200?) il GSE non ti paga, se poi nel bimestre maggio-giugno superi il livello di sottosoglia (esempio devi prendere 300?) prendi 300? per il bimestre corrente + 200 e + 100 di addietrato.
    Per quando riguarda le liquidazioni in eccesso, penso che hai capito bene, e penso che almeno per i piccoli impianti la cosa migliore ? la liquidazione a fine anno (meno complicazioni), poi per uno che ha un impianto da 200kw il discorso cambia.
    ciao

  • Calloppio scrive:

    il 14/11/2008 ho messo in funzione il mio impianto fotovoltaico da 2,5kw.
    Le convenzioni per scambio sul posto sono state firmate e accettate dal GSE. Pagavo 70/80EURO all’enel al bimestre continuo a pagare 80/90Euro all’Enel a bimestre e non ho ricevuto nulla per quanto riguarda la corrente immessa in rete dal mio impianto. GSE dice che Enel non fornisce i dati e le anagrafiche, Enel non si riesce a contattare solo call center che ti forniscono il numero del GSE.
    Qualcuno sa spiegarmi il perch? e come fare a uscire da questo problema??
    saluti a tutti

  • Vincenzo scrive:

    Salve ragazzi anche io sono in procinto di firmare per un 6 kW e mi domandavo se l’energia prodotta in pi? visto che io in questa casa non ci abito mi viene pagata in contatti o solo un concuaglio di energia elettrica da consumare entro l’anno per poi perderla ……………come penso di avere capito?

  • Vincenzo scrive:

    anzi credo che se scelgo lo scambio sul posto mi viene pagata la differenza tra l’energia immessa in rete e l’energia consumata dai propri carichi a circa 0,20 ? al kW e se scelgo la vendita totale me la pagono a 0,09 ? ………..ciao ragazzi

  • oriana scrive:

    buongiorno io ho installato un impianto FTV nel giugno di quest’anno e mi è già stato accreditato l’incentivo nel mese di ottobre e adesso a novembre sono tra quelle fortunate? ora la mia domanda è : mi hanno inviato un e-mail dicendomi di andare sul portare ssp per controllare i pagamenti ma come faccio ad entrare nel portare a quale indirizzo ? sono in possesso sia della password e di tutti i codici che servono ma materialmente scusate l’ignoranza non sono capace di accedervi grazie per l’aiuto datomi

  • agostino pd scrive:

    salve a tutti. io ho un impianto in funzione da luglio 2009, che produce 20kw, e posso dire che di tutto quello che mi era stato GARANTITO dall’istallatore, solo la produzione annua e’ stata corrispondente. L’incentivo periodicamente ha iniziato ad arrivare, ma il rimborso delle bollette Enel …. neanche un “sisin”. Io penso che quasi tutti gli istallatori, di cui noi ci dobbiamo fidare, ci promettono cose assurde che non si avvereranno mai! (DEL TIPO : NON AVRAI MAI NIENTE DA PAGARE, E PASSATI 10 ANNI SOLO GUADAGNO)

    NON E’ CHE MAGARI DOVREBBERO ESSERE UN PO’ PIU’ PREPARATI, PRIMA DI ASSICURARE E GARANTIRE, SOLO A PAROLE, COSE MOLTO DIVERSE DAL VERO, ILLUDENDO CHI COME ME POI DEVE FARE UN INVESTIMENTO SERIO?

  • ho da poco stipulato mutuo solar specifico per impianto FV per l’installazione di un impianto fv fa 5,4 Kw costo dell’impianto €. 30250,00. ho già dato meta dell’importo al fornitore e quasi hanno completato l’installazione. la settimana scorsa a reporter si parla del fotovoltaico e che il gse non paga. siamo praticamente nella m………perchè mi hanno invogliato ad instalalre l’impianto dicendomi che con la vendita dell’energia prodotta avrei pagato la rata del mutuo, più il fabbisogno famigliare. sono da solo in famiglia a lavorare con tre persone a carico e già pago la rate del mutuo per la casa. vorrei avere piu’ informazioni a proposito del gse. aiutatemi grazie 06/12/2010.

  • Italia Fotovoltaico scrive:

    Dopo più di due anni di conto energia purtroppo la confusione regna ancora sovrana, se poi ci si mette anche “Report” la frittata è fatta.
    Cerchiamo di fare un minimo di chiarezza:
    Il GSE paga due tipologie di “contributi” (tra virgolette pechè non si tratta di veri e propri contributi) e li paga con modalità diverse;

    1 l’incentivo alla produzione di energia da fonti rinnovabili normalmente a cadenza bimestrale, salvo eccezioni che vedremo di specificare in un nuovo post; passano alcuni mesi dall’allaccio Enel prima di poter vedere il primo bonifico, ma poi i pagamenti sono regolari, sempre salvo eccezioni

    2 scambio sul posto (quello di cui parlava, confusamente, Report. Si ha diritto ad avere rimborsata l’energia elettrica ceduta e prelevata dal proprio gestore di rete (l’Enel di turno per intenderci). Il GSE normalmente paga un anticipo forfettario di 50 € a kw installato (impianto da 5 kw=250€) per poi andare a bilancio durante l’anno o comunque entro la fine dell’anno. Qui si gioca la partita più difficile dove sono in tanti a rimpallarsi la palla: se il gestore di rete non comunica la lettura del contatore al GSE il GSE non paga, se il titolare dell’impianto decide di cambiare gestore ed il nuovo gestore, come spesso accade, non comunica al GSE la nuova anagrafica il GSE non paga, ed altre amenità del genere.

    Comunque, per confortare i più diciamo che su più di 1500 impianti da noi monitorati sul GSE le situazioni con problemi di pagamento sono meno dell’1%.

  • francesco spinelli scrive:

    gentilmento vorrei avere contatti con la persona che a scritto l’ultimo articolo. solo per maggiori chiarimenti verrei mettermi in contatto, magari se mi dice come la contatto io, telefonicamente oppure via mail, per me è importante ed ho particolarmente urgenza, grazie anticipatamente e spero di parlare, arrivederci. Francesco Spinelli. spinellifrancesco@libero.it

  • principe scrive:

    carissimi signori del forum, avrei bisogno di un vostro aiuto: ho un impianto installato su casa mia da 4,28Kw , da giugno 2010 , e da allora fino alla fine di agosto tutto funzionava correttamente con una drastica riduzione dei consumi ed azzeramento delle bollette ; ma da settembre e’ successo qualche cosa sul contatore bidirezionale ; vi spiego : tutto quello che il mio impianto produce viene conteggiato sia nelle fasce di prelievo ( a seconda dell’ora di produzione ) che nelle fasce di immissioni , a cui ci si somma anche i consumi che ho io giornalmente a casa ; questa inefficenza mi ha creato un danno economico pari a 700 euro sul bimestre sett-ott. e per di piu’ anche in novembre e dic. stanno schizzando i consumi alle stelle , perche sto monitorando day by day le fasce A1-A2-A3 del contatore di produzione , delcontatore bidirezionale per le fasce A1-A2-A3 di prelievo e le fasce A1-a2-A3 delle immissioni .
    a questo punto vi chiedo : a chi mi posso rivolgermi per risolvere il problema ? se enel o gestore enel o gse , verifica e afferma che il problema c’e’ , come posso riavere il rimborso degli euri che io ho gia’pagato per il danno arrecatomi dal malfunzionamento del contatore bidirezionale?

    aspetto notizie grazie a tutti , Principe

  • renato scampini scrive:

    ho iniziato a visionare preventivi per l’istallazione di un impianto fotovoltaico, dopo aver letto le vs osservazioni ,sono molto preoccupato di investire in questo marasma di problemi.
    ciao

  • Claudio scrive:

    Salve a tutti e soprattutto al mio”delegato di preferenza, Setti mio appunto per la luce che traspare dal suo scritto.con la presente, intendo portare la mia testimonianza al fine di fare luce sulla filosofia che dovrebbe supportare ogni credente,nella scelta al futuro”energetico complementare.Dalle prime notizie tedesche,sulla possibilità di risolvere in parte al danno prodotto all’ambiente ,dalle fonti inquinanti carbonfossili per la produzione di energia elettrica ,mi sono appasionato alla problematica .Dopo tentennamenti e diffidenza verso la classe dirigente del nostro sistema politico nel 2009 a Giugno precisamente(contro l’altro socio 50%(moglie)) ho deciso di installare un impianto ftv da 2,9 contro i 2.400 kw di consumo (Storico) medio che rappresentava il nostro bisogno(“occulato”)con l’intento che ai primi versamenti da parte del gse, prova che tutto filava per il meglio,una pompa di calore avrebbe assorbito l’eccedenza prodotta dall’impianto .Ora passo ai dati numerici prezzo dell’impianto 17.500 euro pann.i Shuco +inverter item +spese di allacciamento contatore n.2 (immissione) 200 euro enel il tutto Ivato.Inizio attività 21.12.2009. ad oggi prodotti 3.145 kw dati inverter (delta 20% le istes don Chischiotte gli fa un baffo il 20% in meno crede nel sole un po meno nella nebbia della Lomellina) arrivano ad oggi dal gse 750 euro che sono i 3/4 del costo di una monosplitter Daikin inverter a pavimento da 12000 btu se arrivano gli spiccioli della produzione don Chiscciotte è soddisfatto .Dimenticavo l’auto che usa don Chisciotte non è un audi cinq ses o set è una opel 900 3 cilindri ,usata con parsimonia mai oltre gli 80 kmh. don Chisciotte spera che un giorno ,venga promulgata una legge che dia gli incentivi magari più generosi ma al raggiungimento delle somme reali non gonfiate (tabella di uniformità) si sospenda l’erogazione a favore del fondo per l’energia alternativa,e quindi per gli altri fedeli che si sommeranno ai Don chischiotte della prima ERA .Invito ad osservare con mente serena il quadro del San Giovanni Battista di LEONARDO DA VINCI, In special modo l’indice.Ciau Pais nonostante i “Falchi” (loro sono molto piu nobili e rispettabili).

  • Giulia scrive:

    Impianto da 2,94 KWp pannelli Shuco, costo totale impianto 15.000. Dichiarazione completamento lavori novembre 2010.
    Entrata in funzione con incentivo 2010 a partire da gen.-febb.2011.
    Premesso che il mio impianto si trova a S.Maria di Leuca (LE), la probabile produzione di Energia dovrebbe attestarsi sui 4300 Kwh annui, il mio consumo storico annuale (Dati Enel energia) è di circa 2900 Kwh.
    C’è qualcuno che potrebbe calcolarmi indicativamente a quanto ammonta il mio guadagno annuale (incentivo GSE+Rimborso SSp)? Grazie anticipatamente. Giulia

  • Franco scrive:

    Due anni fa ho convinto i miei genitori a installare un impianto fotovoltaico da 2,4 KWp.
    L’incentivo alla produzione pur non rispettando la scadenza dei due mesi è stato sempre pagato.
    Mentre per lo scambio sul posto è stato pagato solo l’anticipo, nonostante le numerose sollecitazioni, il GSE ha sempre risposto che ENEL non fornisce le letture.
    A questo punto passati 2 anni, mi chiedo quale sia la strada da seguire per avere il pagamento dell’energia che è stata immessa nella rete ENEL.

    Grazie in anticipo per eventuali suggerimenti.

  • pierluigi scrive:

    anche io “ERO” tra quelli che stava per installare un fotovoltaico, per fortuna ho trovato questo blog il quale mi ha confermato le cose che già sospettavo.
    è giusto investire pensando all’ambiente e ai figli ma ingrassare i nostri superladroni proprio no . Il commento che ha fotografato al meglio la situazione
    del fotovoltaico in italia è del sig. Raimondo .
    ciao buone cose a tutti

  • angelo scrive:

    Pierluigi ho installato 5KW da agosto 2009 e mi sono pentito di non averlo fatto piu’ potente arrivano buoni soldi. Gli incentivi arrivano puntualmente ogni bimestre . Per quando riguarda lo scambio sul posto i pagamenti sono trimestrali ma in molto ritardo. Rifai i conti e come investire i soldi in banca al tasso di circa il 6 7% Chi ti da’ di piu’? Ciao e buone cose.

  • Aldo scrive:

    Ho un impianto da 5kw da giugno 2009; costo31000 euro. Ho visto un anticipo dalgse nell’ottobre 2009 e poi più nulla. Siamo nel 2011.Pago il finanziamento e pago le bollette come prima. Non riesco ad avere risposte valide dal gse. Ho prodotto circa 10500 kw. immesse nelle reti enel, senza nessun riscontro economico.
    NON rifarei il fotovoltaico.

  • maurnigg scrive:

    io sono scontento del mio impianto da 4.1 kwp , da più di un anno ho prodotto in eccesso 2000 kw , facendo attenzione di consumare quando produce, l’alternativa immagazzinare noi la corrente in eccesso.
    dobbiamo montare al nostro impianto un generatore dinamico a molle che si carica di giorno e la notte scaricandosi genera corrente.. oppure ho letto che sono state prodotte delle batterie al litio per fotovoltaico che che durano più di 20 anni…..

  • Luca scrive:

    Io lavoro nel settore e problematiche di questo tipo sono pane quotidiano.
    Di ritardi e incomprensioni ce ne sono di nuovi e ogni giorno, (nn dimenticate che ci confrontiamo con enti statali con tutto ciò che ne consegue, per di più in questo momento subissati di pratiche da gestire) ma la cosa fondamentale che mi sento di dire è che tutto ciò che spetta viene pagato. magari in ritardo ma viene pagato. le eccezioni purtroppo ci sono ma sono fisiologiche.
    Gli incentivi ed il fv è bene dirlo sono un’ottima opportunità CONCRETA.
    Ma la cosa fondamentale è che quando si decide di investire nel fotovoltaico bisogna farlo appoggiandosi come in tutti gli investimenti ad una realtà SERIA che possa spiegare, intervenire, e risolvere i problemi.
    Qui, e lo dico da commerciale, si tratta di fare una scelta: purtroppo spendere 1000 euro in più non significa regalarli ad una ditta che è più cara di un’altra (anche perché i prezzi ormai son quelli..) ma piuttosto capire chi offre un servizio con un valore aggiunto e chi no..
    E’ una libera scelta del consumatore.
    Perdonami Giulia (intervento 28 dicembre), mi chiedo però come esempio come una persona possa decidere di investire 15mila euro senza sapere quali siano i suoi ricavi.. chi le ha installato l’impianto? è giusto che siano loro a spiegarle queste cose, ma dovrebbe averlo fatto prima non ora che l’impianto è già in essere.
    Conclusione: valutate bene il fotovoltaico. il momento è favorevole ed è un ottimo investimento per l’ambiente e per il vostro portafoglio. fatelo però coscienziosamente e con calma.
    Un saluto a tutti.
    Luca

  • Cavallo scrive:

    Premetto che sono un ecologista convinto. E premetto pure che il fotovoltaico non l’ho scoperto in questi giorni. Vengo subito al dunque dicendo che schiumo di rabbia a constatare come una cosa pulita come l’energia che ci proviene dal sole sia stata ridotta a business nelle mani del solito ente all’uopo predisposto. L’Italia e’ un paese in cui certo il sole non manca. Trasformare questo in un vantaggio economico per chi ci vive e’ tecnicamente possibile da anni. Ma il vero problema e’ che il sole splende sopra la testa di tutti. Indistintamente. E’ ha pure la sfrontataggine di farlo gratuitamente. Bisognava intervenire

  • Ernesto scrive:

    Qualcuno si e’ mai posto il perche del motivo per cui la tariffa incentivante nell’arco dei 20 anni di contratto NON E” PREVISTO CHE VENGA MAI RIVALUTATA ??? Che forse nel frattempo l’ ENEL non e’ padrona di aumentare le sue tariffe alla minima oscillazione dell’ olio di dinosauri morti ! Se quindi uno diviene a sua volta produttore di elettricita’ xche non e’ padrone a sua volta di adeguare (in un regime supposto paritario) lo scambio energetico sul posto che lo vede controparte attiva e non suddito passivo. Eppoi xche deve esistere un solo acquirente a cui vendere il surplus prodotto. Questo a casa mi si chiama monopolio. E a casa mia non si installano costosi inpianti fotovoltaici fino a quando questi non saranno in grado di far tornare i miei conti e non quelli altrui. Mi dispiace x l’ambiente. Ma non mi sembra che questi signori abbiano realmente a cuore il problema ambientale

  • luca scrive:

    - io ho comprato l’impianto da un importatore
    - essendo ingegnere ho seguito le pratiche ENEL-GSE e ho eseguito le direzione dei lavori
    - ho fatto il collaudo
    - ho ottenuto un buon l’incentivo “conto energia”
    - ora l’impianto funziona con una stima di produzione del 93% dei consumi
    - aspetto giugno 2012 per il conguaglio ssp

    se ritorno in questo forum potrò aggiornarVi sugli aspetti economici
    per ora posso solo consigliare di affidare i Vostri soldi a persone qualificate e non essere troppo ansiosi specialmente quando non si capisce la materia e lasciare fare a chi sa il mestiere
    cordialmente

  • Enrico zippo scrive:

    Io ho un impianto Fotovoltaico di 4 kw al momento della stipula del contratto mi hanno assicurato che l’ impianto si sarebbe pagato da solo invece ogni anno verso alla banca sella piu’ di 500€ per pagare il finanziamento a 15 anni e comunque continuo a pagare le bollette piu’ salate di prima forse perche’ io ,tempo permettendo consumo energia durante il giorno quando l’impianto e’ in produzione, quello che mi chiedo i soldi delle bollette non vengono rimborsati con lo scambio sul posto? Se esiste un modo per combattere questa ingiustizia fatemelo sapere grazie.

  • giovanni labella scrive:

    Io ho montato un impianto fotovoltaico nel 2009 entrato in funzione a novembre 2009 e come me i miei figli con il finanziamento bancario che successivamente abbiamo estinto, il gse ci paga gli incentivi ma le bollette all’enel continuiamo a pagarle senza che sino ad oggi ci sia arrivato nessun rimborso quanto tempo passa prima che cio succede se é vero?ed ancora la corrente che produciamo di più che fine fa? Se possibile rispondete grazie.

  • SABRINA A. scrive:

    Verificate che l’enel abbia comunicato al GSE la lettura delle immissioni in rete (fatte dal vostro impianto fv) e quella dei prelievi.Se risulta che sono di piu’ i KW immessi,il credito viene tenuto da parte per la prossima volta,oppure viene pagato (che io sappia circa 0,10 cent).Mentre per quel che riguarda il rimborso delle bollette al netto delle tasse dovrebbe avvenire entro un anno o giu’ di li.Io se fossi in lei domani chiamo l’ ENEL e chiedo se ha fatto le letture al GSE,poi chiamerei il GSE chiedendo la stessa cosa(se ha ricevuto le letture).Se dovessero passarsi l’un l’altro la palla delle responsabilita’ intimategli che andrete per vie lagali(tante volte funziona)perchè di fatto pagate una cosa che non vi danno (la fate da soli e i contatori ne sono la prova ,è per quello che aspettano cosi’ tanto per leggerli).Quindi non fatevi mettere i piedi in testa,e alla sera quando non producete ,accendete solo l’indispensabile visto che la loro costa cara Saluti a tutti ed EVVIVA IL FV

  • ale scrive:

    Ho studiato tutte le formule dello scambio sul posto e sono arrivato a questa conclusione:
    le bollette continuo a pagarle ma il problema è che non c’è una riduzione dei kwh autoconsumati durante la produzione, cioè se sto producendo 1000 e consumando 1100 io dovrei pagare in bolletta solo 100 INVECE CONTINUO A PAGARE 1000, viceversa se sto producendo 1100 e consumando 1000 il gse mi rimborsa 100 x la quota energia.
    Inoltre io non sarò mai a credito perchè ENEL comunica i Kwh prelevati (pagati in bolletta) che sono al lordo dell’autoconsumo, mentre le immissioni sono al netto.
    Chiamando quelli del GSE dicono che assolutamente il mia bolletta deve ridursi (e così non è) e che devo chiamare ENEL dove al nr verde non sanno niente perchè non loro non c’entrano, e i nr che ci sono sulla pratica non rispondono. Ditemi voi a chi rivolgermi.
    Ho calcolato che se installavo 1 KW in più e facevo solo il conto energia ci guadagnavo di più.

  • Matteo scrive:

    Salve, ho un terreno agricolo di 2 ettari vicino Roma. Sarei interessato all’installazione di un impianto fotovoltaico (il massimo che si possa montare) con finanziamento al 100% ripagabile con cessione del credito. Conoscete qualche ditta seria nel Lazio? Mia e-mail ilprinciperm@hotmail.com

  • bastiano77 scrive:

    salve ho un impianto di 2,94 kw con un ‘inclinazine di circa 14 gradi totalmente integrato ed ho notato che l’impianto produce di più maggio giugno e luglio x l’inclinazione ottimale mentre marzo,aprile,agosto e settembre l” inclinazione ottimale sarebbe sui 35 gradi x finire ottobre novembre dicembre gennaio febbraio l’inclinazione ottimale e 60 gradi ora la mia domanda è una volta che io sono un fabbro e potrei cambiare l’inclinazione in ogni periodo dell’anno ma ho un impianto totalmente integrato quindi percepisco 0,47x kw prodotto come mi posso fare autorizzare dal gse ad apportare queste modifiche che mi com porterebbe una maggiore produttività di circa 700 kw l’anno anche cambiando l’incentivo da totalmente integrato a parzialmente integrato grazie e spero di ricevere chiarimenti a riguardo.

  • Alessandro M. scrive:

    io ho installato un impianto FTV da 20 kWp che è entrato in funzione (allacciamento Enel) il 7-12-2010.
    A tutt’ora non ho ancora ricevuto la convenzione del GSE.
    Tutto è fermo. L’impianto produce ma di soldini neanche l’ombra….
    qualcuno sa darmi qualche dritta?
    grazie

  • bastiano77 scrive:

    ancora devi aspettare qualche mese io ho aspettato 7 mesi x i primi euri da parte del gse

  • Matteo scrive:

    C’è come al solito da mettersi le mani nei pochi capelli che mi sono rimasti.
    Anche il nostro installatore ha confermato che ci sono dei problemi sui pagamenti a rimborso. A suo parere per colpa dell’ENEL e non Del G.S.E. Non ho capito esattamente secondo quale meccanismo. Mi rimeto a voi per qualsiasi inziativa di protesta e di lotta per ottenere il rimborso. Anch’io ho appene attivato l’impianto, e oltre alla promessa di non pagare più la bolletta dell’Enel, non ho visto una lira di rimborso, ma soptrattutto, la cosa più demenziale è che non si resce ad ottenere la sufficiente trasparenza del sistema che permetta a noi utenti terminali di sapere quanti KW produciamo, mentre regolarmente arrivano le bollette con il conteggio dei KW consumati. Considerando che abbiamo dei contatori elettronici, perche non si reisce ad ottenere dal sistema la lettura delle bollette a rimborso, esattame te come quelle a credito? Insomma siamo di fronte al solito sistema all’italiana. Hanno ragione quelli del Sud a non mettere i pannelli fotovoltaici, ma solo il contatore bidirezionale e immettere energia presa da chiunque per farsela rimborsare. In Italia vincono solo i Furbi, naturalmente a partire dall’alto. L’ultimo che ci prova, rimane fregato. E’ assodato che fare la persona corretta e giusta significa farsi prendere per i fondelli. MAtteo

  • lucio scrive:

    concordo , da fine dicembre 2010 ad oggi sono arrivate solo le bollette enel da pagare, anche se devo dire che mi avevano informato che il primo rimborso sarebbe arrivato non prima di mesi 6 ….speriamo bene…..

  • Angelo scrive:

    Ciao a tutti a ho installato un pannello da 200W co caricabatteria CM3024Z che va’ molto bene. qualche persona ha il manuale in italiano? Grazie a tutti.

  • alberto scrive:

    Domanda, facendo un contratto BIORARIO arriverei quasi a patta con lo scambio sul posto?

  • gennaro scrive:

    Dopo vari preventivi ero in procinto di affidarmi ad una società per l’installazione del fotovoltaico, anche perchè abito a napoli e la mia casa è molto ben esposta al sole , ma viste tutte le problematiche per i relativi rimborsi, credo proprio di abbandonare la strada del fotovoltaico, anche perchè già le rate sono troppe, tra mutuo e prestiti, si somma anche il fotovoltaico.Nooo. Grazie a tutti delle vostre testimonianze.Spero per chi hai investito che magari le cose si sistemano e le procedure per i rimborsi siano più regolari

  • luca scrive:

    come promesso il 7 febbraio 2011 ritorno per aggiornarvi…

    la mia pratica è stata accettata e ora sul sito del GSE posso vedere:
    - i corrispettivi maturati in conto scambio sul posto
    - i corrispettivi maturati in conto energia

    tutti i corrispettivi sono classificati come IN_PAGAMENTO

    ora, devo solo aspettare i bonifici.
    posso dire inoltre che il 2011 è stato un anno abbastanza soleggiato. infatti la produzione è stata oltre le migliori previsioni e mi sono già pagato circa 1/5 dell’impianto.

    concludendo posso dire di essere molto soddisfatto della scelta fatta l’anno scorso, ma la mia nonna diceva “non dire gatto finché non ce l’hai nel sacco” per questo non stappo la bottiglia prima che arrivino i bonifici

  • luca scrive:

    il primo bonifico è arrivato, quindi per adesso tutto regolare…

    alla luce di ciò quindi mi ripeto:
    l’impianto fotovoltaico è un buon investimento economico, l’importante è farsi seguire da tecnici competenti.

  • luca scrive:

    se qualcuno avesse qualche dubbio o domanda da farmi può scrivermi cliccando sul mio nome a sinistra. sarò lieto di darvi il mio supporto

  • domenico scrive:

    Buon giorno a tutti. Come mai la GSE non è chiara nelle modalità di pagamento ? E perchè non scrive nei bonifici che tipo di pagamento è, e a che periodo si riferisce.
    GRazie

  • domenico scrive:

    dimenticavo nel sito della GSE è praticamente impossibile capire i pagamenti
    e oltre tutto la pagina del stato pagamenti non funziona

  • giuseppe 13 10 2011 scrive:

    sto facendo un corso per promuovere l’ investimento fv) e mi hanno detto che i pagamenti dei kw dovrebbero iniziare circa 9mesi dopo l’ approvazione dell’ impianto e l’allacciamento alla rete. In effetti fino a che non è stata rifinanziata l’iniziativa all’ inizio del 2011 si sono creati delle problematiche relative alla parte economica poichè i soldi erano finiti , ma questa è stata una notizia pubblicata e largamente commentata da tutti i midia e concordo con alcuni di voi sul fatto che c’è molta disinformazione e che buona parte di chi ha dei problemi purtroppo può davvero aver sbagliato la compilazione dei vari moduli anche se non per questo debbano essere penalizzati. ritengo pertanto che prima di prendere una decisione sia meglio accertarsi che chi “bussa alla porta sia una persona di fiducia o che rappresenti una ditta seria con una organizzazione anche di consulenza e che si impegni anche per il post vendita con garanzia sugli impianti e non solo ma che i materiali che propone siano certificati e sinceramente è meglio diffidare di materiali troppo economici e di importazione se sugli stessi non viene garantito anche lo smaltimento al rifacimento dell’impianto. il fotovoltaico è solo l’inizio del nostro futuro, poichè avremo la possibilità di migliorare ancora a beneficio del nostro pianeta dei nostri figli e del nosto portafoglio . il sole sarà l’ultima energia a terminare.

  • paolo scrive:

    un saluto a tutti , concordo quello che a detto giuseppe i bonifici arrivano dopo 9mesi il mio impianto è terminato 01/12/10 ed è entrato in funzione a febbraio
    la mail di accettazione del mio impianto dal gse, mi è arrivata ad agosto e ad ottobre il cosi tanto aspettato bonifico con tanto di periodo del dovuto pagamento febbraio / giugno, adesso pago l’ingegnere (amico e collaboratore dei miei lavori) perchè tutto è andato a buon fine. quello che scrive l’ing. luca è giusto rigistratevi sul gse con il vostro accaunt che vi anno mandato e vedrete i vostri corrispettivi che sono stati pagati e quelli che vi dovranno pagare, ed è attrettanto vero che quello che a detto l’ing. luca bisogna farsi seguire da persone qualificate che sbrigano tutte le pratiche del gse ed aggiungo chi esegue i lavori deve adoprare materiali certificati perchè il gse vuole il progetto, le foto dei pannelli, e tutte le caratteristiche dei materiali istallati, codici a barre dei pannelli, molti sono rimasti fregati perchè si sono fidate di persone poco esperte ma con grandi parole, vi siete mai chiesti perchè a vendere impianti fotovoltaici ci si sono buttati cani e porci e a svarieti prezzi? soceta che oggi ci sono e poi bo, dalle mie parti persino il macellaio. io sono un elettricista vi consiglio sempre il vostro istallatore e un bravo ingegnere che vi sbrighi le pratiche ed è tutto fatto diffidate delle imitazioni saluti a tutti

  • domenico scrive:

    bene che, i pagamenti arrivano dopo un certo periodo,ma quelo che mi chiedo io è: perchè nei bonifici che emettono non precisano il periodo di pagamento o eventuali ?
    grazie attendo risposta
    ciao a tutti

  • roberto scrive:

    Vorrei capire quando (e/o chi) si fà il conguaglio dei KW prodotti. Attualmente il rimborso del GSE è avvenuto solo considerando la produzione teorica. Devo madare io al GSE la lettura del contatore ?
    Grazie

  • pasquale scrive:

    mi avevano detto che con scambio sul posto avrei pagato soltanto la corrente consumata durante le ore notturne la quota fissa e il 10 percento che va al gse ma mi e arrivata la bolletta normale menomale che ho aggiunto solo lo scaldino elettrico volevo aggiungere cucina elettrica piu riscaldamenti e dopo tutto quello che o letto sul sito fin che non sara tutto chiuso a livello gse e comunque sono iniziati dei problemi anche per me il gse mi a risposto che mancavano dei documenti faccio presente che o preso una ditta seria e precisa che mi a seguito passo passo e fatto tutta la documentazione per che non fanno le cose piu’ chiare che anche una ditta a livello nazionale debba avere problemi.

  • maurnig scrive:

    MN … ho impianto 4kwp da dicenbe 2009 a me il gse ha pagato dopo 11 mesi…
    il problema è che nonostante la spesa dell’impianto non riesco a riscaldarmi con la corrente…… il mio app. è di 90 mc2 ..lo scambio sul posto è una cag…….ta
    devi pagare la corrente che consumi la sera per poooooooooooi avere il rimborso del 50 percento pooooooooooi, Ho sentito parlare che eni (GAS E LUCE) scambia sul posto con gas, qualcuno sa di più?

  • giuseppe scrive:

    ciao,ho appena fatto un impianto di 6 kilovattori,da quanto mi hanno spiegato ricevere cn cadenza trimestralel’incentivo gse (con un ritardo di 5 mesi dalla messa in funzione del ritardo).inoltre ricevero’ un altro introito dalla vendita della luce giusto?questa cm avverra’?cn quale cadenza?chi me la rimborsa?cn quale criterio?io consumavo annualemente circa 1450 kilowatt l’anno.

  • antonio marino scrive:

    Qualcuno mi spiega i vantaggi del ft? Ho installato un impianto da 4,50 kWp in produzione dall’11.8.2010.Ricevo bonifici dal marzo 2011, ma non capisco se trattasi di incentivi o rimborsi( evidentemente non so leggere il portale gse…), ma continuo a ricevere bollette salatissime ( ovviamente non bado ai consumi,,), ma non doveva essere tutto gratis( o quasi???).Da cosa può dipendere secondo Codesto competentissimo forum? Io azzardo un’ipotesi : che la società installatrice( alla quale mi sono affidato in tutto) non abbia completato la pratica? che manchi qualche comunicazione/richiesta al gse o all’enel? Bho!!! Com’è difficile essere italiani…..

  • Marco scrive:

    Leggere tutti questi post non è molto consolante….

    Ho un installato un doppio impianto (6+6 kWh in monofase) senza l’aspettativa di ottenere i contributi rapiadamente.

    L’idea di un impianto del genere (sovrastimato per quattro volte rispetto ai consumi elettrici ordinari) era di sostenere con pdc il riscaladamento invernale (pompe non ancora acquistate, per fortuna)

    Tuttavia, se è vero come è vero che i rimborsi per lo scambio sul posto (produco d’estate e consumo d’inverno!) sono così lunghi ed approssimativi, mi troverei a pagare bollette astronomiche sperando di recuperare i soldi in date tardive ed incerte.

    Sono quindi orientato a rinunciare allo scambio sul posto per passare al ritiro dedicato. Sul sito del GSE sono indicate le modalità, incluso il fatto che vi è un tempo “incomprimibile” di attesa per chiudere la posizione scambio ed aprire quella di ritiro. Quando il GSE definisce un tempo incomprimibile mi corre un brivido sulla schiena.

    Due domande: qualche cortese lettore ha già optato e provato questa soluzione (da scambio a ritiro) e se sì, con quali risultati?
    Seconda domanda: il mio gestore è A2A, che – non ho difficoltà ad ammetterlo – è estremamente efficiente. Le letture di A2A e le relative comunicazioni al GSE, se qulcuno può riferirmi della sua esperienza, sono puntuali?

    GRAZIE

  • Maurizio scrive:

    Buona sera a tutti.
    Spero di essere breve e di andare subito al punto.
    Non sono in procinto di firmare nulla ma ho assistito ad una riunione che mi sembrava interessante e vorrei sapere se le cose che mi hanno detto sono vere, realizzabili oppure no.
    Mi hanno proposto l’installazione di un impianto fotovoltaico dicendomi che:
    - io pagherò all’enel solamente il fisso previsto in bolletta a bimestre
    - io pagherò all’enel solamente il consumo che effettuerò di notte e che questo mi verrà rimborsato
    - io dovrò aprire un mutuo per l’impianto le cui rate mi vengono rimborsate dal GSE non direttamente. Nel senso: il GSE mi darà un contributo per aver installato un impianto fotovoltaico. Questo perchè tutti noi paghiamo all’interno delle nostre bollette un 10% che va a costituire un fondo diretto ad incentivare la realizzazione di impianti fotovoltaici. Con questo contributo io pagherò le rate dell’impianto.
    - io guadagno perchè la bolletta verrebbe abbattuta considerevolmente; guadagno perchè l’impianto viene pagato attraverso i rimborsi che mi arriveranno, guadagno perchè i rimborsi sono per un periodo più lungo rispetto al tempo che ci vuole per pagare il muoto. Per esempio io faccio un mutuo per pagare l’impianto di 15 anni il gse mi darà un contributo tale da coprire la rata per quei 15 anni e in più nei restanti 5 continuerà a erogare il contributo perchè 20 anni è la durata media dei pannelli
    - la società intermediaria che mi propone tutto questo provvederà alla scadenza dei tempi di utilizzo lo smaltimento dei pannelli.
    - io devo pagare circa 2400 euro a termine dell’installazione e della verifica che l’impianto funzioni correttamente
    COSA C’E’ DI VERO?
    Se fosse tutto vero mi parrebbe interessante. Però è così?
    Grazie mille
    Maurizio

  • Marco scrive:

    Egr. Maurizio,

    provo a riponderti per ciò che conosco.

    In base ai contribuiti previsti dal quarto conto energia, riceveresti un incentivo (per attivazioni nel primo semestre 2012) che potrebbe essere di 0,274 oppure di 0,247 Euro per KWH prodotto INDIPENDENTEMENTE dal successivo impiego della corrente elettrica. Tale incentivo avrebbe durata di 20 anni e sarebbe periodicamente accreditato sul tuo c/c dal GSE ovvero il gestore dei servizi energetici. Il citato accredito, almeno inizialmente, tarderebbe di alcuni mesi (da 6 a 9) diventando successivamente regolare.

    Avresti poi un alternativa sulla corrente prodotta: venderla o impiegarla per i tuoi consumi. Qualora tu la vendessi (c.d. ritiro dedicato), ricaveresti in base al periodo e al prezzo di mercato (fissato in quota minima per questa soluzione) circa altri 0,10 Euro per KWH immesso in rete. In alternativa potresti effettuare il c.d. scambio sul posto autoconsumando quella che produci immediatamente e consumando in tempi successivi, comunque entro tre anni, quella prodotta ed “accumulata” in rete.

    E’ evidente che lo scambio sul posto è più conveniente, almeno in apparenza, della rivendita poiché tu paghi la corrente al gestore un importo sicuramente più alto di quello che ti sarebbe riconosciuto qualora la vendessi. Attenzione però: dal 2009 ed in via retroattiva lo scambio sul posto, in bolletta, non è una differenza algebrica tra la corrente prodotta e quella consumata! Tu continueresti a pagare al gestore regolarmente le bollette (come hai sempre fatto), stornando solo gli autoconsumi (ovvero la corrente subito prodotta e contestualmente consumata). I consumi di corrente non coperti dalla produzione immediata (forse la maggior parte) sarebbero conteggiati comunque in bolletta, salvo poi ricevere un contributo dal GSE per la quota prodotta ed accantonata.

    Qui è la nota dolente dello scambio sul posto: i contributi del GSE sono al netto delle imposte e, sulla scorta dei post precedenti (non ho ancora esperienza diretta) paiono essere imprecisi ed irregolari. La dinamica di questi conteggi è complicata dalla necessità per il GSE che il gestore comunichi tempestivamente i dati. Non mi è chiaro se ci sia inerzia del GSE, dei gestori o di entrambi; fatto è che moltissime utenze già allacciate lamentano problemi non tanto per gli incentivi quanto per le compensazioni in regime di scambio sul posto.

    Per rispondere alle tue domande:

    -pagheresti al gestore, oltre il fisso, tutta la corrente che consumi e che non produci all’atto del consumo (certamente i consumi notturni, ma anche quelli diurni quando l’impianto non soddisfa direttamente le necessità di consumo). Un esempio: potresti accendere lavatrice e lavastoviglie di notte pagando tutto il consumo ovviamente, potresti accendere gli stessi elettrodomestici di giorno ma se fosse una giornata senza sole e/o una giornata invernale con una produzione (se presente) inferiore alla richiesta degli elettrodomestici, pagheresti in bolletta la differenza.

    Scusa, mi chiama la sposa! Devo interrompere! Alle prossime!

  • marina scrive:

    cari tutti possessori di impianto fotovoltaico,
    e cari tutti quelli che ci hanno fatto un pensierino……
    il famoso scambio su posto non esiste più da almeno 2 anni.
    Sarebbe solo quello ad essere conveniente per consumare in inverno il surplus di energia prodotta in estate
    .Era questo che ci interessava , perchè, a conti fatti, l’incentivo basta a malapena a ripagarci del capitale impiegato per l’istallazione dell’impianto
    .( teniamo presente che la produzione cala anno dopo anno nei famosi 20 anni di vita dell’impianto)
    Io personalmente parto in luglio e torno a settembre e avevo pensato di poter istallare qualche pompa di calore per riscaldare di più la mia casa, in inverno.
    In realtà regalo circa 2000 KW all’enel che me li dovrebbe pagare 200 euro, ma me ne toglie 175 per il recupero del contributo di acconto per l’attivazione della convenzione di scambio (pari a 50 euro per ogni kW di potenza installata),
    Allora………. continuo a pagare una bolletta piena di tasse e addizionali e anche se consumo poco non pago mai meno di 70 euro al mese.
    Stiro,faccio lavatrici e lavastoviglie solo se c’è il sole, per consumare la MIA energia e non passarla alla rete.
    In compenso il pagamento degli incentivi è regolare e preciso.

  • Marco scrive:

    Ciao Marina,

    potresti essere più precisa quando scrivi che lo scambio sul posto non esiste più da due anni?

    E’ acclarato che da due anni non è più possibile operare una differenza algebrica tra la corrente prodotta e quella consumata tuttavia il regime di scambio sul posto è ancora attivo anche se, a mio avviso, poco efficiente. Si paga al gestore della rete elettrica la corrente utilizzata (tranne quella autoconsumata contestualmente alla produzione) e poi si dovrebbe (non impiego il condizionale a caso) ricevere dal GSE il rimborso di quanto versato al gestore, ovviamente al netto del costo inerente i servizi di rete e delle imposte (a vario titolo). Mi è sembrato di capire che proprio sulla questione delle letture, sulla scorta delle quali il GSE procederebbe a liquidare lo scambi sul posto, il problema sia aperto e spinoso. Sempre per quanto scritto, pare che i disguidi siano riferibili alla mancanza di puntualità e precisione nelle letture che il gestore invia parzialmente o tardivamente al GSE, obbligando così l’ente ministeriale a versare solo acconti (sottostimati) senza ottenre saldi precisi e tempestivi.

    Tu invece hai optato per la il ritiro dedicato, perché?

    Grazie anticipatamente per la cortese risposta.

  • angelo scrive:

    ho montato i pannelli folovollalci da quattro mesi e speravo che al ,assimo dopo cinque mesi il gse mi avrebbe cominciato a rimborsare almeno la parte della correrte versata ìin rete, visto che arriva una bolletta piuttoisto pesante, Però da quello che leggo che leggo dalle lettere precedenti
    mi debbo mettere l’anima in pace ed aspettare che il gse mi conceda la grazia di farmi il rimborso
    ho sempre conrfidato nella giustizia ‘però questa volta penso proprio che sbaglia a non intervenire perche l’enel non trasmette le letture che puntualmente effettua per proprio conto.

  • Pietro scrive:

    Buongiorno a tutti.
    Io a Novembre 2010 ho installato un impianto da 3.96Kw e sinceramente non ho avuto nessun problema ne di produzione ne di rimoborsi dal GSE.

    Il primo rimborso mi e’ arrivato il 31 Maggio 2011, 6 mesi dopo l’inizio della produzione, come era stato previsto.I successivi rimborsi sono arrivati regolarmente ogni bimestre successivo per un totatel di circa 2.200 Euro.
    Mi e’ anche arrivato il rimborso per lo scambia sul posto , circa 230 Euro.
    La bolletta come previsto l’ho dimezzata.Nessuno puo’ pensare di annullarla e gli installatori che dicono questo sono disonesti.
    Chi volesse info puo’ scrivermi.
    Saluti.

  • Luca scrive:

    Buongiorno volevo fare una domanda .
    si puo’ fatturare l’energia prodotto dal impainto fotovoltaico sul tetto di un capannone all’azienda che si trova in affitto su quel medesimo fabbricato?
    Grazie

    • Da come è posta la domanda si intuisce che l’azienda che ha in affitto il capannone utilizza in autoconsumo l’energia elettrica prodotta dall’impianto fotovoltaico.
      La legge prevede che per poter vendere energia elettrica ad altri, escluso il GSE, bisogna avere una ragione sociale particolare ed un’altrettanto particolare licenza. Quindi non si può fatturare.

Inserisci un commento

Aggiungi il tuo commento, oppure invia un trackback dal tuo sito. Puoi anche seguire questi commenti via RSS.